Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
10 giu 2022

Usa, Baby Holly trovata viva dopo 40 anni. La storia

"E' viva e sta bene". I suoi genitori uccisi negli anni '80, il Texas cerca gli assassini

10 giu 2022
Un post tratto dal profilo missing children, long term missing, blog con la foto di Bebe Holly, la bambina scomparsa nel 1981e che ora ha 42 anni. +++ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA+++
Un post tratto dal profilo missing children, long term missing, con la foto di Bebe Holly
Un post tratto dal profilo missing children, long term missing, blog con la foto di Bebe Holly, la bambina scomparsa nel 1981e che ora ha 42 anni. +++ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA+++
Un post tratto dal profilo missing children, long term missing, con la foto di Bebe Holly

New York, 10 giugno 2022 - 'Baby Holly' è stata trovata viva in Oklahoma, 40 anni dopo l'assassinio dei suoi genitori: Holly Marie Clouse, ora 42enne e mamma di cinque figli, è stata rintracciata da esperti in cold case dopo che per decenni se n'erano perse le tracce. "È viva e sta bene", ha annunciato la procura del Texas lanciando un appello al pubblico perché aiuti a far luce sull'omicidio dei genitori, Tina e Harold Clouse. Holly è stata rintracciata grazie alla "genealogia genetica", una tecnica che usa il Dna e complessi alberi genealogici per identificare vittime e sospetti di casi irrisolti vecchi di anni. Tra i familiari che adesso gioiscono per il ritrovamento c'è una nonna: Donna Casasanta, la mamma di Harold, ha appreso che la nipote era stata ritrovata nel giorno in cui il figlio avrebbe compiuto gli anni. "Un regalo dal cielo", l'ha definito.

Originari della Florida, Tina e Harold nel 1980 avevano tagliato i ponti con le famiglie di origine. Nel 1981 un cane trovò un braccio semidecomposto in un'area boscosa di Houston: furono scoperti così i cadaveri di una giovane coppia, lui picchiato a morte e lei apparentemente strangolata, che solo l'anno scorso, grazie al Dna, sono stati identificati con certezza. Restava aperto il mistero di Holly: "È stata messa in contatto con i parenti biologici e martedì li ha incontrati di persona", ha fatto sapere il sostituto procuratore Brent Webster cercando di mettere insieme i pezzi di un puzzle lungo 40 anni. Secondo quanto ricostruito dalla procura, la bambina fu lasciata in una chiesa dell'Arizona e adottata da una famiglia che non è considerata coinvolta nel mistero. La polizia sta invece cercando due donne che avrebbero consegnato Holly alla chiesa identificandosi come membri di una setta religiosa nomade che pratica la separazione dei sessi e il veganismo: "Vestivano abiti bianchi e camminavano a piedi scalzi".

Tra fine 1980 e 1981 i parenti dei Clouse ricevettero una telefonata di una sedicente 'Sorella Susan'. La donna disse che i Clouse si erano uniti al suo gruppo, volevano tagliare i ponti della famiglia e cedere tutti i loro beni materiali, offrendosi di restituire l'auto di Harold e Tina alla mamma di lui in cambio di denaro. I membri della famiglia ovviamente contattarono la polizia: quando a notte fonda 'Sorella Susan' e altre due donne vestite di bianco arrivarono con l'auto a Daytona Beach furono arrestate ma mai incriminate. Il caso di Holly punta i riflettori sull'alto numero di omicidi irrisolti negli Stati Uniti: oltre 270 mila, secondo i calcoli della procura del Texas, di cui ventimila nello Stato della stella solitaria. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?