Lunedì 20 Maggio 2024

Asteroide Ryugu, trovati diversi 'mattoni' della vita nei campioni raccolti

I risultati delle analisi dei campioni raccolti dalla sonda giapponese Hayabusa 2 sono stati pubblicati su Science da un team di Jaxa e la Nasa

Grafico dell'agenzia spaziale giapponese sull'asteroide Ryugu

Grafico dell'agenzia spaziale giapponese sull'asteroide Ryugu

Tokyo, 27 febbraio 2023 - Si rafforza l'ipotesi che la vita sulla Terra sia stata portata dagli asteroidi, dopo le prime analisi dei campioni dell'asteroide Ryugu riportati dalla sonda giapponese Hayabusa 2. Gli scienziati hanno trovato molecole organiche che sono potenziali 'mattoni' della vita, compresi diversi aminoacidi e altri composti che si formano in presenza di acqua liquida.

I risultati delle analisi sono stati pubblicati su Science da un team internazionale di ricerca che comprende l'agenzia spaziale giapponese (Jaxa) e la Nasa. Hiroshi Naraoka, primo autore dello studio e ricercatore presso la Kyushu University in Giappone, ha confermato: "La presenza di molecole prebiotiche sulla superficie dell'asteroide nonostante il suo ambiente ostile causato dal riscaldamento solare e dall'irradiazione ultravioletta, nonché dall'irradiazione dei raggi cosmici, suggerisce che i granelli sulla superficie di Ryugu hanno il potenziale per proteggere le molecole organiche". Naraoka ha aggiutno: "Queste molecole possono essere trasportate in tutto il Sistema solare, potenzialmente disperdendosi come particelle di polvere interplanetaria dopo essere state espulse dallo strato superiore dell'asteroide a causa di impatti o altre cause".

Ma dai campioni di Ryugu non risultano zuccheri e componenti di Dna e Rna, già trovati in altri asteroidi ricchi di carbonio. Ma potrebbero esserci: infatti i ricercatori sospettano che questi composti siano presenti anche sull'asteroide in questione, ma al di sotto dei limiti di rilevamento della sonda.

Jason Dworkin della Nasa: "Faremo un confronto diretto tra i campioni di Ryugu e il campione dell'asteroide Bennu quando la missione Osiris-Rex lo riporterà sulla Terra nel 2023. Si prevede che Osiris-Rex riporterà campioni con una massa maggiore e fornirà un'altra importante opportunità per cercare tracce di elementi organici alla base della vita in un asteroide ricco di carbonio".