Martedì 18 Giugno 2024

L'ammiraglio Sokolov spunta in un video. Mosca smentisce Kiev: “È vivo”. Operazioni speciali ucraine: “Stiamo controllando”

Il capo della Flotta del Mar Nero ripreso in una riunione. Anche l’intelligence britannica non ne parla. Ma secondo gli ucraini sarebbe morto nel bombardamento di Sebastopoli

L'ammiraglio Viktor Sokolov apparso oggi in video a una riunione con il ministro della Difesa Serghei Shoigu.

L'ammiraglio Viktor Sokolov apparso oggi in video a una riunione con il ministro della Difesa Serghei Shoigu.

Mosca, 26 settembre 2023 - L'ammiraglio Viktor Sokolov è vivo o morto? Il mistero resta. Mosca ha smentito quanto Kiev aveva annunciato ieri, cioè di aver ucciso nell'attacco missilistico di venerdì a Sebastopoli il comandante della flotta del Mar Nero. A rafforzare la dichiarazione del Cremlino anche un video pubblicato dall'agenzia statale russa Ria Novosti: nel filmato, con la data di oggi, viene mostrata una riunione di alti ufficiali in cui compare anche l'ammiraglio Sokolov. Il comandante appare in collegamento video mentre ascolta un discorso del ministro della Difesa Serghei Shoigu.

Kiev: colpito quartier generale russo nel Kherson: uccisi 8 ufficiali. Missili di Mosca al confine con la Romania

Una mossa per mascherare la sua morte da parte del Cremlino? Forse, ma la sempre ben informata intelligence britannica del ministero della Difesa nel suo rapporto odierno parla solo di ridotta capacità bellica di Mosca nel Mar Nero dopo gli attacchi, senza accennare all'uccisione del capo della flotta russa.

Kadyrov posta il video del figlio 15enne che picchia un detenuto: “Sono fiero di Adam”

Subito dopo l'attacco del 22 settembre sui social girava la voce della morte dell'ammiraglio, e anche Wikipedia lo dava per defunto. Poi ieri la rivendicazione di Kiev: colpito un edificio neoclassico del centro della città fondata da Caterina la Grande in cui sarebbero morti 34 ufficiali, tra cui Sokolov, e feriti 105 "invasori".

Mosca nella notte si è vendicata bombardando Odessa pesantemente e colpendo anche edifici civili. Alla fine l'amministrazione ucraina della città ha reso noto che la pioggia di missili ha ucciso due persone, danneggiato "significativamente" le strutture del porto, un hotel abbandonato (I russi pensavano fosse un centro di comando), ma soprattutto in fumo un silos con 1.000 tonnellate di grano.

Kiev precisa: “Stiamo controllando nostre informazioni”

Dopo la diffusione del video con l'ammiraglio Kiev il Comando delle Operazioni Speciali ucraine ha chiarito: "Come sapete, 34 ufficiali sono stati uccisi in un attacco missilistico al quartier generale della flotta russa del Mar Nero. Le fonti disponibili affermano che il comandante della Flotta del Mar Nero era tra i morti. Molti non sono ancora stati identificati a causa della frammentazione dei corpi. Poiché i russi sono stati costretti a pubblicare urgentemente una risposta con Sokolov presumibilmente vivo, le nostre unità stanno chiarendo le informazioni. Questo fa parte della procedura di raccolta dei dati sui risultati dell'operazione".