Venerdì 14 Giugno 2024
FRANCESCO PANDOLFI
Economia

Videogiochi, da Zelda a Diablo IV le novità in uscita nel 2023

I gamers privilegeranno l'acquisto in formato digitale. Sempre meno apprezzati dvd e blu-ray

The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom

The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom

Roma, 10 gennaio 2023 - Dvd e blu-ray non vanno più di moda. Il mondo dei videogiochi punta sempre di più sul digitale. A dirlo sono i dati presentati da GamesIndustry - leader nel fornire notizie e informazioni sul mercato dei videogame – secondo cui nel 2022 sono stati spesi 173,8 miliardi di dollari per acquistare giochi, dlc, aggiornamenti e altri contenuti a pagamento in formato digitale, mentre si è fermata ad appena 10,7 miliardi di dollari la spesa effettuata per acquistare giochi in dvd o blu-ray. Una tendenza che è destinata a crescere ancora di più nel corso degli anni, sia per la facilità con cui è possibile accaparrarsi gli ultimi giochi in uscita rimanendo comodamente seduti sul divano e senza il rischio di non trovare copie in negozio, sia perché sono sempre di più i titoli che propongono aggiornamenti e contenuti esclusivi a pagamento da comprare online.

L’acquisto dei videogiochi in generale ha però subito una leggera battuta d’arresto rispetto al boom del 2020 e del 2021, quando si passava in casa la maggior parte del tempo causa Covid. Nel 2022, infatti, secondo i dati elaborati da Newzoo - leader nell’analisi del mercato dei videogame - il mondo videoludico ha registrato ricavi totali per 184,5 miliardi di dollari, un -4,3% rispetto al 2021, ma comunque in aumento rispetto agli anni pre-pandemia e con la possibilità di arrivare a 211,2 miliardi di dollari nel 2025.

I giochi più attesi del 2023

Se il mondo dei videogiochi continua ad attirare consumatori di ogni età molto lo si deve soprattutto all’hype che, grazie a trailer sempre più cinematografici e a campagne di marketing mirate, si crea intorno all’uscita di un titolo. Il 2023 segnerà un ritorno di videogiochi che hanno fatto la storia del settore dagli anni ’80 a oggi. A maggio è prevista l’attesissima uscita di 'The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom', vincitore nella categoria Most Anticipated Game al The Game Awards 2022. Un ritorno al passato che fa il paio con l’uscita di Diablo IV, prevista a giugno, e Baldur’s Gate 3, che dovrebbe essere rilasciato ad agosto. Tra i giochi più interessanti di questo 2023 impossibile non citare Hogwarts Legacy, uscita prevista 10 febbraio, ambientato nel mondo di Harry Potter, e Forspoken, l’action rpg sviluppato da Luminous Productions, che verrà rilasciato a fine gennaio.

Il caso dei giochi per smartphone e tablet

Negli ultimi anni i giochi per tablet e smartphone hanno fatto registrare una forte crescita, ma già nel 2022 secondo Newzoo hanno subito una battuta d'arresto nonostante siano 92,2 miliardi di dollari i ricavi per i mobile games, -6,4% rispetto al 2021. Sarebbero due i motivi che giustificano il segno negativo: il primo è la fine delle restrizioni Covid che hanno spinto i consumatori a spendere meno per i mobile game, il secondo motivo risiede nelle difficoltà di sviluppatori e inserzionisti di identificare un target preciso per i loro giochi e le pubblicità. Non va meglio alle console che nel 2022 si sono fermate a 51,8 miliardi di dollari (28%) di guadagni, ai giochi per pc, terzi con 38,2 miliardi di dollari (21%) e ai videogiochi tramite browser che hanno fruttato 2,3 miliardi di dollari (1%). 

Il mercato italiano

Anche il mercato italiano, come quello mondiale, ha fatto registrare un aumento considerevole dell’acquisto di giochi in formato digitale. Secondo il rapporto annuale fornito da Iidea, l’Associazione di categoria dell'industria dei videogiochi, nel 2021 a fronte di 1 miliardo e 800 milioni di euro di ricavi, i giochi acquistati in formato digitale per console e pc hanno prodotto guadagni per 771 milioni contro i 267 milioni dei giochi fisici. I giochi per smartphone e tablet, in Italia per il 2021, hanno fatto registrare un +8,7% rispetto al 2020 attestandosi su ricavi pari a 762 milioni di euro.