Negozi in calo, -9.000 in 5 anni, vince il commercio online

La pandemia, i cambiamenti nelle abitudini di consumo e l'inflazione stanno mettendo a dura prova i negozi di abbigliamento. Tra il 2019 e il 2023 si prevede una riduzione di quasi l'11% dei negozi. La crescita del commercio online è una delle cause.

Vendite online battono negozi, in cinque anni 9.000 in meno

Vendite online battono negozi, in cinque anni 9.000 in meno

Le vetrine illuminate lasciano il posto alle saracinesche abbassate. La pandemia, i cambiamenti nelle abitudini di consumo e le fiammate inflazionistiche stanno mettendo a dura prova i negozi di abbigliamento, tanto che negli ultimi cinque anni il numero di esercizi commerciali è sceso di oltre 9mila unità, attestandosi al 30 settembre scorso leggermente al di sopra dei 78.000. Secondo la fotografia scattata da Unioncamere e InfoCamere, tra il 2019 e il 2023 si prevede una riduzione di quasi l'11% dei negozi di abbigliamento in esercizi specializzati. La frenata ha inciso pesantemente sulle imprese individuali (il 53% del totale del comparto) che, per il periodo in esame, hanno fatto registrare una diminuzione superiore al 12% (-5.891 unità in termini assoluti). Una dinamica, secondo l'associazione delle Camere di commercio guidata da Andrea Prete, che riflette anche la forte crescita del commercio online, con sempre più italiani che fanno i loro acquisti sulle apposite piattaforme dedicate.
è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro