Invitalia e Mimit concludono il Bravo Innovation Hub 2023

Accelerate 20 startup, ieri a Brindisi premiate le migliori

'Bravo Innovation Hub Brindisi', il programma del Ministero delle Imprese e del Made in Italy e di Invitalia dedicato allo sviluppo delle startup ha concluso con il 'demo day', ieri, i due programmi di accelerazione nei settori 'turismo, cultura, wellness e sostenibilità' e 'tecnologie per transizione 4.0'. Durante l'evento, una platea selezionata di investitori ha indicato le migliori due startup dei programmi: nel primo settore Open Stage nel secondo Displaid. Le 20 imprese inserite nel programma hanno ottenuto un contributo equity-free di 20 mila euro e partecipato a un programma di accelerazione intensivo di 3 mesi, gestito da LVenture Group, Cetma e The Qube e finalizzato ad accelerare il loro sviluppo sul mercato. Ieri sono stati presentati i risultati e le prospettive di crescita. Bravo Innovation Hub - viene evidenziato - "ha contribuito a dare un 'boost' sul mercato alle 20 startup, come confermato dalla crescita del loro parco clienti aggregato, che in tre mesi ha fatto segnare il +25%, per un fatturato complessivo delle imprese oggi superiore ai 4 milioni e 300 mila euro. Il percorso di accompagnamento alle startup di Bravo Innovation Hub ha generato, inoltre, un impatto economico e sociale sul territorio. Sono 5 le startup che hanno visto il rientro in Italia di talenti con esperienze all'estero, mentre il 70% delle imprese accelerate è operativo in Regioni del Centro-Sud. Grande attenzione è stata data anche ai temi della sostenibilità, con 12 startup su 20 (il 60%) con soluzioni innovative o modelli di business in grado di produrre effetti positivi su almeno uno dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs), mentre complessivamente sono 7 su 17 gli SDGs raggiunti dalle startup".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro