Giovedì 11 Luglio 2024

Borsa: l'Europa perde slancio, future Usa negativi, Milano +0,6%

Rendimenti in calo per i titoli di Stato, spread a

Borsa: l'Europa perde slancio, future Usa negativi, Milano +0,6%

Borsa: l'Europa perde slancio, future Usa negativi, Milano +0,6%

Perdono slancio le principali borse europee al traguardo di metà seduta, con i future Usa in ribasso. Milano riduce il rialzo allo 0,6%, seguita da Francoforte e Madrid (+0,5% entrambe), Londra (+0,4%) e Parigi (+0,25%). Si placa la tensione sui titoli di Stato, con lo spread tra Btp e Bund tedeschi in ribasso a 136 punti e quello francese a 48 punti. In ribasso di 0,8 punti il rendimento annuo italiano al 3,92% e di 0,3 punti quello francese al 3,2%, mentre quello tedesco sale di 1,3 punti al 2,56%. In calo a -7,3 punti l'indice Sentix che misura la fiducia dei consumatori europei, sceso ben oltre i -0,6 stimati e a fronte dei +0,3 punti di giugno. Risale il dollaro sopra 0,92 euro, mentre si indebolisce a 0,77 sterline. Cede il greggio (Wti -1% a 82,32 dollari al barile) a differenza del gas (+0,49% a 33,23 euro al MWh), invariato invece l'oro a 2.373,77 dollari l'oncia. In luce i bancari Bper (+5,35%), Mps (+3,75%), Bps (+2,69%) e Banco Bpm (+2,2%). Seguono Barclays (+1,88%), NatWest (+1,82%), Lloyds (+1,58%), Unicredit (+1,36%), CaixaBank (+1,26%), Intesa (+1,13%) e Credit Agricole (+0,84%). Piatta SocGen (+0,04%), debole Bnp (-0,27%). Confermati gli acquisti per gli industriali Rehinmetall (+2,8%), Rolls-Royce (+2,22%), Saab (+1,88%) e Iveco (+1%). In campo automobilistico svetta Ferrari (+2,35%), invariata Stellantis pesante Volvo (-1,66%), penalizzata dai dazi sulle auto cinesi. Deboli i petroliferi Bp (-1,1%), Eni (-0,68%), Shell (-0,5%) e TotalEnenergies (-0,3%).