Sabato 22 Giugno 2024

Banca centrale Russia lascia i tassi invariati al 16%

Guerra continua a spingere l'inflazione, possibili altri rialzi

Banca centrale Russia lascia i tassi invariati al 16%

Banca centrale Russia lascia i tassi invariati al 16%

La banca centrale russa ha lasciato i tassi di interesse invariati al 16%, aprendo tuttavia a possibili rialzi in futuro visto il perdurare dell'inflazione dovuto alla guerra in Ucraina. Come sottolinea la Bloomberg si tratta di una decisione in linea con le attese della maggioranza degli analisti. L'incremento della spesa pubblica e la salita dei prezzi, rileva Bloomberg, hanno spinto la governatrice Elvira Nabiullina a una politica monetaria restrittiva visto che il ritorno dell'inflazione verso gli obiettivi richiederà un tempo maggiore del previsto.