Venerdì 17 Maggio 2024
BRUNO MIRANTE
Economia

Ocse: cresce la retribuzione degli insegnanti, Italia quarta in Europa

L’ultimo report evidenzia come grazie agli aumenti decisi dal contratto chiuso dal governo i docenti godano, soprattutto a inizio carriera, di un deciso aumento del potere d'acquisto

Cresce lo stipendio degli insegnanti italiani

Cresce lo stipendio degli insegnanti italiani

Roma, 6 maggio 2024 – Aumenta il potere d'acquisto degli insegnanti italiani, in particolare di coloro che si trovano a inizio carriera. Il vecchio adagio che vede professori e professoresse del Bel Paese guadagnare meno dei colleghi europei, pare, infatti, essere smentito dall'ultimo rapporto dell'Ocse Talis, diffuso da Invalsi. Lo studio sottolinea che grazie agli aumenti decisi dall'ultimo contratto chiuso dal ministro Valditara e siglato con l'attuale governo, gli insegnanti godono, soprattutto a inizio carriera, di un deciso aumento del potere d'acquisto. L'Italia, infatti con 28.113 euro di stipendio annuo, si classifica quarta dietro ad Austria, Spagna e Svezia e davanti a Francia, Finlandia e Portogallo. Una situazione, quella dei docenti italiani, che migliora ulteriormente dopo i primi quindici anni di carriera: il loro potere d'acquisto, pari a 37.139 euro annui, li colloca, infatti, nella parte bassa del podio. Le prospettive, tuttavia, peggiorano con l'avvicinarsi al pensionamento: il potere d'acquisto si attesta, infatti, a 43.407 euro contro i 42.274 della Francia, i 48.876 della Spagna, i 55.497 del Portogallo e i 60.947 dell'Austria.

Quello che emerge, in generale, dal rapporto, è che la classe docente europea sia formata prevalentemente da donne in età avanzata. E che lo squilibrio di genere è dovuto al permanere dello stereotipo che lega le donne ai lavori di cura. Uno dei fattori che non spingono i giovani italiani ad avvicinarsi alla professione di docente – secondo lo studio – è la percezione di scarso apprezzamento da parte della società. Altro forte motivo di demotivazione è lo stress. Una condizione particolarmente accentuata in Italia a causa dell'impegno richiesto dall'attività in aula, ma anche dagli impegni burocratici e dalla progressione lenta di carriera.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro