Neva Sgr: le sfide volano in alto. Più investimenti nell’aerospazio

La società del Gruppo Intesa Sanpaolo tra le prime a credere nel progetto di Skydweller. La start-up ispano-statunitense ha realizzato un super-drone alimentato dall’energia solare.

Neva Sgr: le sfide volano in alto. Più investimenti nell’aerospazio

Neva Sgr: le sfide volano in alto. Più investimenti nell’aerospazio

Guardare avanti, guardare oltre, guardare in alto. Neva Sgr, società del Gruppo Intesa Sanpaolo controllata al 100% da Intesa Sanpaolo Innovation Center, continua a investire nel settore dell’aerospazio con operazioni che l’hanno portata a essere tra le prime realtà a credere nella start-up ispano-statunitenze Skydweller che ha dato vita al prototipo di aereo a energia solare, che vola senza atterrare per fare rifornimento. Progetto che ha ottenuto un prestito di 30 milioni di euro dalla Banca europea per gli investimenti (BEI) e che è destinato a rivoluzionare il mondo dei droni.

In questo progetto – sostenuto da Neva Sgr – sono impiegati più di 80 ingegneri high-tech a Madrid, mentre i test di volo vengono effettuati in Castilla-La Mancha. In un’intervista a ’Expansiòn’ l’ad e fondatore del gruppo, Robert Miller ha analizzato l’evoluzione di Skydweller, delineando i suoi prossimi passi e compiacendosi per l’interesse di gruppi internazionali come Intesa Sanpaolo attraverso Neva Sgr. Dopo anni di test e ricerche, uno dei grandi vantaggi competitivi del velivolo è che ha un’autonomia molto maggiore di qualsiasi drone, e aspira addirittura a raggiungere il cosiddetto volo perpetuo sfruttando direttamente l’energia solare. Inoltre, può trasportare senza pilota fino a 400 chili di carico, il che lo rende interessante per le applicazioni di aiuto umanitario, anche se ha suscitato l’interesse della Marina statunitense.

Ma quello di Skydweller non è l’unico investimento nell’aerospazio di Neva Sgr. La società sostiene anche l’azione di D-Orbit, leader di mercato globale nei settori della logistica spaziale e dei servizi di trasporto, con un curriculum di tecnologie collaudate nello spazio e missioni di successo. L’azienda ha sviluppato tecnologie proprietarie di logistica spaziale e soluzioni di trasporto per accelerare la crescita e lo sviluppo di un’economia spaziale da un trilione di dollari. Inoltre, Neva Sgr sostiene anche Leaf Space. La società opera con un network in continua crescita di stazioni di terra per un mondo nel quale lo Spazio è alla portata di tutti, pronto per essere esplorato con piccoli Smallsats, versatili ed economici. La loro unicità è incentrata sulla creazione di ’Ground Segment-as-a-service’ che assistono i clienti nelle operazioni satellitari, procurando l’intero sistema del segmento di terra con una serie completa di servizi, tra cui l’accesso in multiproprietà alla terra, la personalizzazione delle soluzioni di telecomunicazione, l’approvvigionamento della stazione di terra, la consulenza e i servizi di backup.

Le tecnologie spaziali trovano applicazione anche in altre aree, come avviene per Xnext anch’essa sostenuta da Neva Sgr. Xnext è un’azienda che produce e sviluppa la tecnologia spettroscopica più avanzata disponibile oggi: XSpectra® in 1 millisecondo è in grado di identificare ogni tipo di contaminante, corpo estraneo o difetto nella produzione di alimenti, di distinguere diversi tipi di materiali nel riciclaggio e di esplosivi nei controlli di sicurezza.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro