Martedì 28 Maggio 2024
FRUZSINA SZIKSZAI
Economia

Perché la Ferrari azzurra a Miami: tra celebrazioni e operazione economica

La scuderia del Cavallino abbandona il suo iconico colore rosso per il fine settimana di gare negli Usa

Roma 7 maggio 2024 – La Ferrari cambia colore per il Gran Premio di Miami. Le macchine di Charles Leclerc e Carlos Sainz, infatti, si tingono di azzurro questo weekend abbandonando l’iconico color rosso associato alla Scuderia da circa un secolo. La livrea speciale è stata creata per il 70esimo anniversario della presenza della Ferrari in Nord America e presenterà due tonalità di azzurro – Azzurro La Plata e Azzurro Dino – rendendo omaggio ad alcuni piloti leggendari che indossarono questi colori gareggiando per la scuderia, da Alberto Ascari a Clay Regazzoni.

La nuova colorazione usata dalla Ferrari
La nuova colorazione usata dalla Ferrari

La partnership con Hp

Ma il colore non è l’unica novità a Miami: la Ferrari ha annunciato di aver trovato un accordo per una storica title partnership pluriennale con la multinazionale statunitense del settore informatico HP. Il Cavallino Rampante, infatti, diventa Scuderia Ferrari HP. Grazie a una ‘coincidenza felice’, anche il logo del nuovo sponsor principale è azzurro.

Nella Formula 1 si è iniziati a usare le livree come le conosciamo oggi solo a partire dalla stagione del 1968. Prima fu la nazionalità delle scuderie a determinare il colore delle vetture: le squadre italiane usavano il rosso corsa, quelle francesi il bleu de France, quelle inglesi il verde, e così via.

Tuttavia, a causa dei costi crescenti che richiede gareggiare nella massima categoria del motorsport, è cresciuta l’importanza degli sponsor. Le livree delle macchine sono diventate di fatto spazi pubblicitari costosissimi e importanti elementi di marketing sia per le squadre che per gli sponsor. Ciò è particolarmente vero per le livree speciali, usate solo per un tempo limitato.

La Ferrari raramente abbandona il suo iconico color rosso, quindi il monoposto azzurro attirerà sicuramente molti occhi. Gli sponsor presenti sulla livrea speciale godranno di una visibilità più elevata che potenzialmente genererà ulteriore brand awareness nei loro confronti.

Ferrari e HP hanno dichiarato di impegnarsi per promuovere l’innovazione sostenibile tramite l’ampliamento delle iniziative educative all’interno dei loro team e comunità e l’adozione di nuove tecnologie non solo nella squadra della F1, ma anche nella divisione Esports e nella Ferrari Driver Academy. In questo mondo ad altissima tecnologia, l’HP come uno dei più grandi produttori di computer sembra perfettamente posizionato, e potrebbe diventare un alleato importante di Maranello su tutto il fronte delle dotazioni tecniche, dello sviluppo software e in generale dell’innovazione. In cambio, la società otterrà enorme visibilità grazie alla straordinaria popolarità dello sport, cresciuta esponenzialmente negli ultimi anni.