Mobilità sostenibile, crescono le due ruote

Scooter e moto elettriche in crescita, volano le e-bike

Boom di e-bike

Boom di e-bike

A trainare la transizione verso la mobilità sostenibile è sempre più il mercato delle due ruote. Il 2023, infatti - dai dati divulgati dall’Osservatorio Compass -, si dimostra un’ottima annata per il comparto degli scooter e delle moto elettriche. Entrambi hanno registrato un incremento a doppia cifra delle immatricolazioni, rispettivamente con un +20,6% e 14,8%. Allo stesso tempo, è significativa la crescita dell’elettrico nel mercato delle biciclette (+17,9%). L’aumento è ancora più netto se si comparano i numeri con il periodo precedente la pandemia: rispetto al 2019, le vendite nel 2022 delle biciclette hanno visto un incremento del 72%. I motivi del successo Questi dati nettamente positivi per il mondo dell’elettrico a due ruote possono essere spiegati attraverso diverse ragioni. In primis, c’è sicuramente il fattore della facilità negli spostamenti: per il 54% degli italiani intervistati il traffico urbano è un punto dolente e in questo i mezzi di trasporto come le biciclette e i monopattini elettrici offrono maggior praticità negli spostamenti, oltre a permettere a chi ne fa uso di accedere alle zone a traffico limitato. Tuttavia, anche una maggiore sensibilità per le tematiche ambientali e l’attenzione alla salute personale sono fattori determinanti. Tra coloro che si muovono a piedi o in bicicletta, infatti, il 70% è preoccupato dai livelli di inquinamento e di smog, presenti soprattutto nelle grandi città e per il 52% una corsa in eBike può rappresentare una forma di attività motoria amatoriale. L’ostacolo? Il prezzo elevato Resta ancora una vera e propria barriera il costo elevato di questi mezzi, elemento che più di tutti allontana i potenziali acquirenti. Per oltre il 69% il prezzo d’acquisto è sentito troppo elevato e rappresenta un freno. A questo proposito, dallo studio risultano apprezzate le soluzioni classiche di credito al consumo, ma ancor di più strumenti finanziari innovativi come il Buy Now Pay Later e il noleggio a lungo termine. Su un campione di 100 vendite dei commercianti intervistati, oltre il 20% dei clienti ha scelto la forma di pagamento Buy Now Pay Later. Circa il 29%, invece, ha optato per modelli di finanziamento tradizionali. Più bassa la percentuale del noleggio a lungo termine, che si aggira al 13%. In conclusione La scelta tra mezzi di trasporto tradizionali ed elettrici, come ogni cosa, pone di fronte al consumatore pro e contro. Cercando di tirare le somme, però, il mondo della mobilità sostenibile non sembra aver deluso: tra coloro che possiedono già un veicolo elettrico a due ruote (il 24% del campione intervistato), circa 2 su 3 sono soddisfatti della propria scelta, che rifarebbero senza esitazioni. Da sottolineare anche le preferenze delle generazioni: tra la Gen Z spopola il monopattino elettrico (75%), mentre per i Millennials la moto rimane al primo posto della classifica (64%). Nella fascia d’età dai 56 ai 74 anni, invece, l’eBike è apprezzata dal 79%. Gli ottimi dati fin qui registrati dal comparto dell’elettrico a due ruote fanno ben sperare anche per i prossimi anni. Il 76% degli intervistati, infatti, crede che anche il 2024 porterà ottimi risultati nelle vendite: per alcuni, i dati si manterranno positivi come nel 2023; per altri addirittura ci sarà un ulteriore incremento. In ogni caso, come dichiarato da Luigi Pace, Direttore Centrale Marketing & Innovation di Compass: “Le nostre città stanno cambiando e quello della mobilità sostenibile è uno degli ambiti che sta guidando questa trasformazione. L’elettrico, anche per le due ruote, può rappresentare una valida alternativa sia per l’ambiente che per la propria salute”.  

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro