ChatGPT cambia il mondo della formazione continua

SEMPRE PIÙ CI RENDIAMO CONTO di come l’applicazione dell’intelligenza artificiale sia qualcosa di quotidiano. Il suo utilizzo, infatti, si sta...

ChatGPT cambia il mondo della formazione continua

ChatGPT cambia il mondo della formazione continua

SEMPRE PIÙ CI RENDIAMO CONTO di come l’applicazione dell’intelligenza artificiale sia qualcosa di quotidiano. Il suo utilizzo, infatti, si sta affermando come una forza motrice inarrestabile nella vita di tutti i giorni, dalla gestione delle attività personali, alla trasformazione delle imprese. Lo strumento porta con sé nuove opportunità di crescita e di innovazione in una vasta gamma di settori. Quello della formazione continua online sicuramente è uno dei ambiti che prima e meglio di altri può implementare soluzioni di intelligenza artificiale. Per questo GoodHabitz, fondata e diretta da Maarten Franken (nella foto sopra a destra) impresa del settore digitale con un vasto catalogo, ricco di corsi e assessment online, già presente in oltre 20 paesi del mondo, ha integrato, all’interno della propria piattaforma di apprendimento digitale, ChatGPT. L’obiettivo è quello di consentire alle aziende e ai loro dipendenti di trarre vantaggio dalle nuove funzionalità basate sull’intelligenza artificiale generativa, così da rafforzare l’esperienza di apprendimento continuo: le organizzazioni possono migliorare i risultati della formazione, velocizzare la memorizzazione e il trasferimento delle conoscenze, ridurre il tempo e le risorse necessari per la formazione.

Attraverso l’integrazione con ChatGPT, l’utente ha la possibilità di vivere un’esperienza di apprendimento ancora più personalizzata, grazie a tre nuove funzionalità. In primis con un Personal Learning Assistant, un tutor basato sull’intelligenza artificiale, progettato per arricchire i contenuti dei corsi sulla piattaforma e migliorare il percorso di apprendimento del dipendente rispondendo in ogni momento a dubbi e domande dello studente. Ma lo studente digitale, collegato da ovunque nel mondo ai corsi proposti, può anche agilmente mettere alla prova la propria preparazione step by step, con un test interattivo di 10 minuti che identifica le lacune di conoscenza e fornisce suggerimenti utili a colmarle. Inoltre, è possibile anche imparare in maniera innovativa. La simulazione di un gioco di ruolo aiuta a migliorare la comunicazione e la collaborazione con diversi tipi di personalità che lo studente potrebbe incontrare sia nella vita lavorativa che in quella personale. Gli utenti interagiscono con una personalità alimentata da ChatGPT.

"L’innovazione tecnologica è alla base di GoodHabitz. Traiamo ispirazione dal mondo che ci circonda per sviluppare formati di apprendimento sempre nuovi, al fine di rendere l’esperienza formativa più efficace, coinvolgente e al passo con i tempi. L’integrazione delle funzionalità offerte dall’IA generativa ci permetterà di andare ancora oltre, raggiungendo un livello di personalizzazione dell’apprendimento che prima non era possibile. Il tutto garantendo una gestione responsabile dei dati, che per noi rimane una priorità assoluta", sottolinea Paolo Carnovale (nella foto sopra a sinistra) Country Director di GoodHabitz in Italia.

Aver scelto di implementare ChatGPT dà tanti vantaggi a chi si collega, come quello di poter studiare anche in orari notturni e quindi di migliorarsi, ma anche quello di testare la preparazione in maniera divertente, veloce e sicura. Sempre più le aziende si renderanno conto di come l’intelligenza artificiale generativa possa essere una chiave di successo per creare ambienti di lavoro più dinamici e orientati all’innovazione. GoodHabitz vuole "rivoluzionare il settore della formazione aziendale, portando avanti un impegno costante verso un’offerta di contenuti educativi sempre più efficaci e innovativi", conclude Paolo Carnovale, Country Director di GoodHabitz in Italia.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro