Venerdì 24 Maggio 2024

L’utile raddoppia. Attivate risorse per oltre 9,5 miliardi

Il bilancio Simest 2023 mostra un aumento significativo delle risorse impegnate e attivate, con un forte impatto sull'internazionalizzazione delle imprese italiane. Numeri in crescita per export, finanziamenti e investimenti, con un utile netto raddoppiato rispetto al 2022. Presidente e ad esprimono soddisfazione e determinazione nel contribuire alla crescita dell'economia nazionale e alla promozione dell'eccellenza italiana all'estero.

L’utile raddoppia. Attivate risorse  per oltre 9,5 miliardi

L’utile raddoppia. Attivate risorse per oltre 9,5 miliardi

Nel 2023 risorse complessive impegnate per 8 miliardi di euro con un incremento del 358% rispetto al 2022 e risorse attivate che hanno superato i 9,5 miliardi di euro in crescita di oltre 5 volte rispetto al 2022. Sono alcuni dei numeri del bilancio Simest approvato dal cda. Nel corso dell’anno, Simest ha generato un forte impatto sull’internazionalizzazione delle imprese italiane, registrando una significativa crescita delle risorse impegnate nell’ambito di tutte le linee di operatività a favore del rafforzamento del Made in Italy all’estero. In particolare, il supporto all’export si è attestato a 6,2 miliardi (oltre 10 volte sul 2022); i finanziamenti agevolati per 1,45 miliardi (+34%); gli investimenti partecipativi per 310 milioni (+133%). L’utile netto è pari a 3,5 milioni (+100% rispetto al 2022).

Il presidente Pasquale Salzano (nella foto) ha dichiarato: "Questi risultati straordinari sono direttamente attribuibili all’impegno instancabile e alla dedizione costante di tutte le donne e gli uomini di Simest. Grazie al loro lavoro, la Società si afferma come attore primario nel settore istituzionale del sostegno all’internazionalizzazione. Siamo determinati a intensificare il nostro contributo alla crescita dell’economia nazionale e alla valorizzazione dell’eccellenza italiana nel mondo". Per l’ad Regina Corradini D’Arienzo, i risultati "confermano la valenza strategica del nostro ‘patto’ siglato, con un focus sulle Pmi per la crescita sui mercati esteri, con una forte attenzione dedicata alle filiere produttive e ai nuovi strumenti a supporto della crescita sostenibile e di impatto".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro