Mercoledì 22 Maggio 2024

Legno e arredo. Export sopra i livelli pre-Covid

Il 2023 ha visto la filiera legno-arredo chiudere con una flessione del 7,8% nel fatturato, influenzata principalmente da una contrazione del mercato interno e delle esportazioni. Il macrosistema legno ha registrato una diminuzione del 10,5%, mentre il macrosistema arredamento ha subito una flessione più contenuta del 3,8%.

Legno e arredo. Export sopra i livelli pre-Covid

Legno e arredo. Export sopra i livelli pre-Covid

Il fatturato della filiera legno-arredo chiude il 2023 in flessione del 7,8% dopo due anni di crescita, passando così dai 57,2 miliardi di euro del 2022 ai 52,7 attuali mentre il mercato interno (32,8 miliardi di euro) registra un -9,6%, e l’export chiude con un -4,6%. Sono alcuni dei numeri dei consuntivi elaborati dal Centro Studi FederlegnoArredo che fotografano il 2023 della filiera legno-arredo. A impattare è soprattutto l’andamento del macrosistema legno (21,6 miliardi di euro) che diminuisce del 10,5%. A determinare il dato complessivo, invece, è il mercato nazionale a 16,5 miliardi di euro (76% del totale) che segna un -11,5%, mentre le esportazioni a 5,1 miliardi di euro (24% del totale) segnano -7,2%.

Mentre il macrosistema arredamento (27,8 miliardi di euro) registra una flessione più contenuta del 3,8%, ma ancora ampiamente sopra i livelli 2019 con un andamento simile per il mercato interno (13,1 miliardi di euro) e per l’export che rappresenta il 53% del totale (14,7 miliardi di euro) rispettivamente a -3,7% e -3,8%. Si mantiene sui livelli dell’anno precedente (+0,1%) il saldo commerciale, per un valore complessivo di oltre 9,7 miliardi di euro.

Red. Eco.

.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro