Edison nei primi 9 mesi ha fatto registrare una perdita netta di 78 milioni di euro (erano -373 milioni nel 2019). Tale risultato include la perdita netta per 170 milioni di euro, determinata dalle attività dismesse. Il margine operativo lordo della società guidata dall’ad Nicola Monti (foto) è cresciuto del 7% a 511 milioni rispetto allo stesso periodo 2019, performance che porta il gruppo a rivedere al rialzo la previsione per l’Ebitda, tra 585 e 635 milioni di euro, malgrado la pandemia. Merito delle rinnovabili, che hanno bilanciato sia il minor contributo della generazione termoelettrica sia la contrazione dei volumi venduti e l’effetto lockdown