Mercoledì 22 Maggio 2024
EVA DESIDERIO
Economia

Kering frena nel primo trimestre. I ricavi di Gucci scendono del 18%

Fatturato del gruppo in discesa dell’11% a 4,5 miliardi. Calano anche i profitti di Ferragamo: -60%

Kering frena nel primo trimestre. I ricavi di Gucci scendono del 18%

Kering frena nel primo trimestre. I ricavi di Gucci scendono del 18%

Già due mesi fa lo aveva detto: perderemo il 10% di vendite spalmate su tutti i marchi del Gruppo con un’impennata di -20% per Gucci. Previsioni confermate, quelle di ieri, per Francois-Henri Pinault, presidente e ceo del Gruppo Kering che ha in Gucci il suo primo marchio del lusso internazionale. I numeri ufficiali dei primi tre mesi del 2024 parlano chiaro e hanno quasi tutti segni negativi, anche se di minore portata per gli altri brand in portafoglio.

I ricavi sono in calo dell’11 % per Kering in questi primi tre mesi dell’anno e si fermano a 4,504 miliardi di euro. E non basta ora il Gruppo di Pinault prevede un calo del 40-45% nel risultato operativo corrente del primo semestre 2024 rispetto alla prima metà del 2023. Sono tanti i problemi che hanno scatenato questa crisi del lusso mondiale, non ultima la situazione geopolitica, le tante elezioni nel mondo, una certa disaffezione dei giovani per la moda. Ma i numeri minacciano scenari ancora più neri. Pinault ne è consapevole e dichiara di continuare a lavorare con passione, studiando strategie e prodotti di altissima qualità. "La performance di Kering – dichiara a borse chiuse – è peggiorata nel primo trimestre. Anche se avevamo previsto un inizio difficile le condizioni stagnanti del mercato, in particolare in Cina, e il riposizionamento strategico di alcune delle nostre case, a cominciare da Gucci, hanno esacerbato le pressioni al ribasso sui nostri ricavi". E la realtà racconta di un primo trimestre 2024 terminato con ricavi in calo dell’11%, anche per il minor traffico nei negozi con calo marcato nell’Asia-Pacifico.

Sempre più problematica la situazione di Gucci che nel primo trimestre ha registrato ricavi pari a 2 ,1 miliardi di euro in calo del 21%(-18% su base comparabile), nonostante che le nuove collezioni Gucci disegnate dal direttore creativo Sabato De Sarno, arrivate nei negozi da metà febbraio, sono state accolte molto bene, "in particolare nella categoria ready to wear e scarpe". Il 2 maggio arriva in Gucci da Louis Vuitton il manager della comunicazione Stefano Cantino come Deputy chief executive officer. In questo nuovo ruolo condividerà col ceo Jean-François Palus le responsabilità nella definizione e nell’implementazione della strategia di Gucci.

Perde l’8% di vendite Saint Laurent con ricavi pari a 740 milioni di euro, Bottega Veneta arriva a 388 milioni di euro in questo primo trimestre dell’anno in calo del 2%, con buoni risultati della rete di vendita al dettaglio gestita direttamente. Per le altre maison della moda e del lusso di Kering i ricavi ammontano a 824 milioni di euro.

News su vendite e fatturato, quello del 2023, per la maison Valentino che ha totalizzato 1.349 milioni di euro, in lieve calo rispetto al 2022 (nello specifico del 3% a tassi di cambio costanti e del 5% includendo l’impatto delle variazioni nei tassi di cambio correnti. Jacopo Venturini, ceo di Valentino, ha parlato di penalizzazione dovuta al contesto “complesso e mutevole” e alla situazione geopolitica. Speranze per l’arrivo nei giorni scorsi come direttore creativo del brand, al 70% del fondo Mayhoola e al 30% di proprietà di Kering, del direttore creativo Alessandro Michele.

Intanto da Firenze arriva la notizia delle nomine del nuovo consiglio di amministrazione di Salvatore Ferragamo SpA con la conferma di Marco Gobbetti come ad. Leonardo Ferragamo rimane presidente dell’azienda con Angelica Visconti (sua nipote perché figlia della sorella Fulvia Ferragamo) nel ruolo di vicepresidente. E’ stato approvato anche il bilancio 2023 con una maison Ferragamo ancora impegnata in un percorso di transizione con un utile in calo di quasi il 60% rispetto al 2022 (da 65 milioni di euro si è passati a 26 milioni) e ricavi consolidati a 1.156 milioni di euro.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro