Mercoledì 24 Luglio 2024
FEDERICA PACELLA
Economia

Il tour Imprese Vincenti. Premiate dieci eccellenze: "Sono esempi positivi per tutto il made in Italy"

A Bergamo il sesto incontro del programma di Intesa Sanpaolo . Il direttore regionale Lombardia Nord: coniugano profitti e sviluppo sociale.

Il tour Imprese Vincenti. Premiate dieci eccellenze: "Sono esempi positivi per tutto il made in Italy"

Il tour Imprese Vincenti. Premiate dieci eccellenze: "Sono esempi positivi per tutto il made in Italy"

Ha fatto tappa a Bergamo il sesto incontro tra i quindici previsti nella nuova edizione di ‘Imprese Vincenti’, il programma del primo gruppo bancario italiano dedicato a individuare piccole e medie imprese che rappresentano un esempio di eccellenza imprenditoriale e del Made in Italy. La tappa del tour, realizzato in collaborazione con Visa, ha visto protagoniste 10 ‘Imprese Vincenti’, che si sono presentate ieri al centro congressi Giovanni XXIII a Bergamo: Bric’s di Olgiate Comasco (Como), Simmy di Romano di Lombardia (Bergamo) e Tintoria e Stamperia di Lambrugo per il settore della moda; Coes di Stezzano (Bergamo) per i servizi energetici; Dazetechnology di Bergamo per l’automotive; Fibertech Group di Marnate (Varese) attiva nel tessile tecnico; IC Bellagio di Bellagio (Como) per il turismo; Parotex di Busto Arsizio (Varese) che realizza prodotti tessili per l’Hospitality; Tecnorobot di Sulbiate (Monza Brianza) e Valtecne di Berbenno di Valtellina (Sondrio) per la meccanica. Le 150 Imprese Vincenti dell’edizione 2024 sono state selezionate per aver attivato progetti o raggiunto risultati significativi in valore economico e impatto sociale, innovazione e ricerca, transizione digitale ed ecologica, export e internazionalizzazione, passaggio generazionale e consolidamento dimensionale, formazione e welfare. Più in generale, sono l’adozione di criteri Esg, i progetti di crescita, l’impatto sulle comunità e sui territori in cui operano contribuendo a creare valore per l’economia del territorio, occupazione e benessere delle persone le direttrici da cui emergono le Imprese Vincenti di Intesa Sanpaolo. A tali Pmi la banca fornirà insieme ai partner del progetto gli strumenti per crescere, anche all’estero, in sostenibilità, innovazione, transizione digitale e finanza straordinaria.

"La nostra azienda – spiega Ermo Gallenda, ceo e founder di Tecnorobot, tra le imprese vincenti premiate ieri – da oltre 30 anni opera nel settore della robotica industriale, installando più di 2.000 impianti a livello nazionale e internazionale. Il settore richiede investimenti per restare all’avanguardia, cosa che abbiamo fatto in questi anni. Oggi la grande sfida è quella delle competenze. Noi facciamo corsi per il personale, in modo da poter restare al passo con i tempi e a entrare nei mercati in modo deciso". Delle 15 tappe una sarà dedicata all’agribusiness, una alle imprese sociali e terzo settore, una alle imprese estere che operano nelle geografie della Divisione International Subsidiary Banks di Intesa Sanpaolo. Un evento conclusivo riunirà le 150 Imprese Vincenti in un momento di confronto sui fattori di successo dell’imprenditoria italiana. "Le dieci aziende che oggi premiamo – spiega Daniele Pastore, direttore regionale Lombardia Nord Intesa Sanpaolo – sono l’espressione della qualità del Made in Italy ed esempi positivi per il sistema produttivo lombardo, poiché creano sviluppo economico e sociale per la comunità. Nel 2023 abbiamo erogato alle imprese e alle famiglie della Direzione Regionale Lombardia Nord 1,9 miliardi di euro e già circa 500 milioni di euro nel I trimestre di quest’anno. Dall’avvio delle iniziative dedicate agli investimenti sostenibili e in economia circolare abbiamo erogato alle aziende di questi territori oltre 800 milioni di euro, a conferma del nostro impegno nell’aiutarle a cogliere tali opportunità, a favore di una crescita stabile e inclusiva".