Sabato 22 Giugno 2024

Fs, nuovo record di investimenti: oltre 16 miliardi

Il gruppo Fs chiude il 2023 con un utile netto di 100 milioni di euro, in calo rispetto al 2022. Escludendo partite straordinarie, il risultato netto avrebbe registrato una crescita significativa. I ricavi operativi sono in aumento, trainati dalla performance dei settori passeggeri e merci. Gli investimenti record superano i 16 miliardi di euro.

Il gruppo Fs chiude il 2023 con un utile netto che si attesta a 100 milioni di euro (rispetto ai 202 milioni di euro del 2022) -51%. "Al netto delle partite straordinarie (ristori Covid-19 registrati nel 2022 e restituzione aiuti di Stato relativi agli anni 2003-2014), spiega l’azienda, il risultato netto avrebbe registrato una crescita del 578%. I ricavi operativi sono stati pari a circa 15 miliardi (+8%), "trainati dalle performance operative e dalla marcata ripresa del polo passeggeri (+11% rispetto al 2022) e dal polo merci (+6%) in un difficile contesto logistico europeo". Ebitda a circa 2,2 miliardi (+1%), "in crescita del +14% al netto di partite straordinarie".

Ebit a 338 milioni (+29%), "più di quattro volte rispetto al 2022 al netto di partite straordinarie". Sono state oltre 12.000 le assunzioni. "Il 2023 – dice l’ad Luigi Ferraris – ha segnato un anno record per gli investimenti di Ferrovie dello Stato che hanno superato i 16 miliardi di euro, un livello mai registrato nella storia del Gruppo". Gli investimenti tecnici nel trennio superano i 40 miliardi di euro, di cui 26 in infrastrutture ferroviarie.