Domenica 14 Luglio 2024
ILARIA BEDESCHI
Economia

Francobolli all’asta, numeri da capogiro. In vendita 40mila pezzi della Collezione Cuneo

Valgono dai cento alle centinaia di migliaia di euro: appuntamento il 22 febbraio per una prima tranche

Lettera raccomandata del 19.2.61 da Genova per Odessa (Russia) affrancata in tariffa di triplo porto. Stima tra i 220 e 275mila euro

Lettera raccomandata del 19.2.61 da Genova per Odessa (Russia) affrancata in tariffa di triplo porto. Stima tra i 220 e 275mila euro

Roma, 2 febbraio 2024 –  Dopo orologi, memorabilia e oggetti di lusso ora tocca al mondo dei francobolli a promettere aste da capogiro. Un nuovo capitolo del mondo della filatelia si aprirà il 22 febbraio con la prima asta di filatelia di Art-Rite che mette all’incanto parte della vasta e prestigiosa “Collezione Cuneo”, rimasta custodita gelosamente per lunghi anni e oggi finalmente ricomparsa sul mercato. Si va dal lotto numero 32, un pezzo da 5 cent verde mirto, stimato tra i 100 e i 125 euro al lotto numero 8, il più raro francobollo, a livello internazionale, degli Antichi Stati del valore stimato di 120.000 e i 150.000 euro.

I numeri del mondo filatelico

Il prezzo di catalogo dei francobolli presenti sul nostro territorio fa riferimento al catalogo Unificato utilizzato dai Cif, la società Commercianti Italiani Filatelici. Nelle aste, invece, i prezzi non sono quelli di mercato perché dipendono da fattori completamente diversi da quelli della vendita al dettaglio. A livello globale, sono considerate autentiche star della filatelia due francobolli davvero particolari: il famoso Guiana Magenta del 1856, un ottagono da 1 cent esistente in un unico esemplare, e i 24-Cents Inverted Jenny del 1918, blocchi da quattro piccoli francobolli emessi su un solo foglio da 100 con la particolarità di essere stati stampati al contrario. Il biplano blu, un Curtiss JN-4 Jenny, appare infatti al rovescio. Il Guiana Magenta è il francobollo più costoso della storia: è stato comprato nel 2014 per 9,48 milioni di dollari dal designer di scarpe Stuart Weitzman e rivenduto nel 2021 a 8,3 milioni di dollari da Sotheby’s. Oggi è stimato tra i 10 e i 15 milioni di dollari.

Una forma di investimento

Quella dei francobolli conferma il trend del collezionismo che diventa forma di investimento. Lo dimostra proprio l’asta dedicata alla “Collezione Cuneo” che costituisce solo la prima di una lunga serie, poiché il collezionista ha affidato alla casa d’aste milanese la vendita dell’intera raccolta filatelica che conta circa 40.000 pezzi. Un'operazione senza precedenti che unisce il mondo della filatelia a quello della finanza, facendo rientrare i francobolli storici tra gli asset finanziari, al pari di vini pregiati e orologi di lusso.

Gli ultimi francobolli stampati dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato

La filatelia resta un mondo affascinante non solo per i collezionisti. In grandi occasioni spesso viene affiancato il francobollo all’annullo postale mentre ogni anno vengono stampati francobolli speciali. In ordine di tempo, Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, il 16 dicembre scorso ha emesso quattro francobolli ordinari appartenenti alla serie tematica le Eccellenze del sistema produttivo ed economico dedicati a Lo Spazio e il Futuro: i Programmi spaziali italiani, Piero Angela, Agenzia Spaziale Italiana, gli Astronauti italiani. Il 12 dicembre aveva invece emesso un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica il Patrimonio artistico e culturale italiano dedicato ai Bronzi di Riace, nel 50° anniversario della scoperta.