Inflazione e crisi economica. Il valore del risparmio

Inflazione e crisi economica. Il valore del risparmio

Inflazione e crisi economica. Il valore del risparmio

L’EMERGENZA SANITARIA, la guerra in Ucraina, le chiusure nazionali, l’aumento del costo delle materie prime e la conseguente crisi economica hanno ridotto i consumi. Nei periodi di crisi aumenta anche l’avversione al rischio e si tende a mantenere i soldi in giacenza sul conto, seppur infruttifero, in attesa che si presentino momenti migliori per tornare ad investire. L’inflazione, però, erode i risparmi e provoca talvolta una riduzione del tenore di vita: quali sono le soluzioni per diversificare i propri investimenti e tutelare i propri risparmi? Il digital panel "Inflazione e crisi economica: l’importanza del risparmio", moderato da Sandro Neri, responsabile di QN Economia, affronta i temi legati alle azioni concrete da mettere in atto tempestivamente per rispondere a questo quesito. Con lui, nell’appuntamento crossmediale del Gruppo Monrif, in programma domani, alle ore 17 (si può seguire al link quotidiano.neteconomiarisparmio), ci saranno Marco Bernardi, vicedirettore generale di Banca Generali e Francesco Timpano, coordinatore del GdL ASviS sulla Finanza per lo Sviluppo Sostenibile. Andrea Alemanno, Ipsos Service Lice Head, Public Affairs & Corporate Reputation, presenterà inoltre gli studi più aggiornati sullo scenario internazionale. In apertura dell’evento, Agnese Pini, direttrice di QN Quotidiano Nazionale, il Resto del Carlino, La Nazione, Il Giorno e Luce!.

L’incontro digitale rientra nel ciclo di eventi dedicati a temi globali, come energia, turismo e risparmio, cui si lega anche uno speciale di 24 pagine di QN Economia, in edicola martedì, in omaggio, con i giornali del Gruppo. Sono partner dell’iniziativa, che accompagna la Giornata mondiale del risparmio, Banca Generali e FS Italiane. Laureato in Economia all’Università La Sapienza di Roma, Marco Bernardi entra a far parte del gruppo Banca Generali nel gennaio 2003, di cui è vicedirettore generale dal gennaio 2018. "Negli ultimi tre anni – dice – è successo di tutto. La parola chiave rimane prudenza e diversificazione e mai come in questa fase è necessario affidarsi a professionisti esperti".

Alla prudenza si lega la sostenibilità, come sottolinea Francesco Timpano, coordinatore del GdL ASviS sulla Finanza per lo Sviluppo Sostenibile. Laureato in Economia e commercio all’Università Cattolica del Sacro Cuore, Timpano ha poi ha conseguito un Master in Quantitative Development Economics alla Warwick University, nel Regno Unito, e un dottorato di ricerca nel Consorzio delle università milanesi (Università Cattolica, Università Bocconi, Università degli Studi). Dal 2005 è professore ordinario di Politica Economica dell’Università Cattolica, nella sede di Piacenza, città di cui è stato anche vicesindaco. Attualmente è titolare della cattedra di Politica economica avanzata. Dal gennaio 2022 è componente del consiglio di amministrazione dell’ateneo. Coordinatore del Gruppo di lavoro per la finanza sostenibile di ASviS, è anche presidente del Comitato Esecutivo di Banca Centropadana di Credito Cooperativo.

Degli scenari internazionali futuri parlerà Alemanno. Laurea in Economia e Management all’Università Cattolica, un Master in Bocconi, lavora nel settore delle ricerche di mercato da oltre 20 anni. è ideatore e responsabile di TopStar, il monitor delle celebrità (www.top-star.it), e di WealthInsight, la ricerca in joint venture Ipsos-Prometeia sulla ricchezza ed il risparmio degli italiani, dirige da 20 anni lo studio Ipsos-Acri.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro