Giovedì 23 Maggio 2024
VIOLETTA DE NICOLAIS
Economia

Festival dell’economia. A Trento per porsi le domande giuste

Il Festival dell'Economia a Trento vede la partecipazione di prestigiosi relatori internazionali e offre un ricco programma di eventi e dibattiti su temi economici e sociali attuali.

Festival dell’economia. A Trento per porsi le domande giuste

Festival dell’economia. A Trento per porsi le domande giuste

Quattro giorni imperdibili e a cui prenderanno parte cinque premi Nobel, 22 Ministri, oltre 80 relatori provenienti dal mondo accademico, 40 economisti di fama nazionale e internazionali, 60 rappresentanti delle più importanti istituzioni europee e nazionali, 40 relatori internazionali, 57 tra manager e imprenditori di alcune delle maggiori imprese italiane e multinazionali.

Sta per partire a Trento la diciannovesima edizione del Festival dell’Economia che, dal 23 al 26 maggio, vede per il terzo anno consecutivo il Gruppo 24 ore insieme a Trentino Marketing nel ruolo di organizzatori per conto della Provincia Autonoma, con il contributo del Comune e dell’Università di Trento.

Quanto sta accadendo a livello globale – tra 60 guerre nel mondo ed elezioni in 76 Paesi – giustifica sempre più la domanda Quo vadis? I dilemmi del nostro tempo, titolo scelto per l’edizione 2024 dell’evento dall’Advisory Board del Festival, composto dal direttore del Sole 24 Ore e presidente del Comitato Scientifico, Fabio Tamburini, Paolo Magri, Emma Marcegaglia, Monica Mondardini, Giulio Sapelli, Giulio Tremonti.

Forte del record di presenze di relatori e della straordinaria adesione di pubblico (40mila partecipanti in quattro giorni) e online (650mila utenti in diretta streaming sul sito del Festival e sui canali del Sole 24 Ore) dell’edizione 2023, il Festival prosegue con la collaudata formula a firma del Gruppo 24 ore e del Sistema Trentino. Un evento diffuso in tutta la città, capace d’intrecciare bisogni e opportunità di imprese, istituzioni, giovani e famiglie attraverso un palinsesto che – accanto agli appuntamenti tradizionali – proporrà una nutrita agenda d’iniziative rivolte ad un pubblico ampio e trasversale, con un occhio di riguardo alle esigenze di giovani e giovanissimi.

Il palinsesto prevede numerosi appuntamenti, contraddistinti da diversi format editoriali. Ciascuna delle quattro giornate inizierà alle 9.30 con l’alternarsi di keynote speech, dialoghi e panel. A questi si affiancheranno i format del Fuori Festival con storyteller affermati e giovani talent e creator, vere star delle piattaforme social, oltre agli appuntamenti educational, riservati agli studenti delle scuole superiori primarie e secondarie, i laboratori didattici per i più piccoli, le mostre per le famiglie e gli eventi serali d’intrattenimento per tutti, con dj set, spettacoli e concerti. Un mix di eventi studiato per dare vita a una manifestazione capace di unire l’anima accademica all’economia reale, l’economia dei territori a quella globale.

Gli ospiti saranno coinvolti in analisi, riflessioni e dibattiti sui diversi filoni declinati dal tema dell’edizione corrente: attualità, geopolitica, osservatorio pnrr, politiche economiche, economia delle imprese, economia digitale, economia dello spazio, lavoro, intelligenza artificiale, energia, medicina e ricerca, demografia, trasformazione urbana, sostenibilità, diversity e inclusione.

Tra i cinque premi Nobel protagonisti, James Heckman, Nobel per l’Economia 2000, insieme a D Muhammad Yunus e Tawakkol Karman, Nobel per la pace rispettivamente nel 2006 e nel 2011. L’apertura del Festival sarà presenziata dal cardinale Gianfranco Ravasi, presidente emerito del pontificio consiglio della cultura, in dialogo con Lavinia Biagiotti Cigna, presidente e Ceo Biagiotti Group, mentre la chiusura della manifestazione sarà affidata al Presidente di Confindustria Emanuele Orsini, intervistato dal Direttore del Sole 24 Ore Fabio Tamburini.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro