Giovedì 18 Luglio 2024
VITTORIO BELLAGAMBA
Economia

Ferrero punta decisamente anche sul gelato. Le novità del 2023

Le nuove proposte in un mercato in crescita in Italia e all'estero

Giovanni Ferrero

Giovanni Ferrero

Milano, 22 Marzo 2023 - La terza categoria nel mercato del dolce confezionato in Italia è rappresentato dal gelato che nel solo canale GDO vale complessivamente 1,4 miliardi di euro e gode di una crescita continua (+8,5% cagr valore dal 20192).  

L'analisi del mercato

È un mercato con un trend in forte crescita, considerando che nel 2019 valeva 1,1 miliardi di euro3, ma l’accelerazione più forte si è vista negli ultimi anni: la stagione 2022 è stata molto positiva (+16% a valore4), complici anche l’innovazione e le alte temperature. Ferrero, proprio nel 2022 ha rappresentato il 15% della crescita grazie ai lanci dei suoi nuovi prodotti: il mini-stecco Pocket Coffee e i coni Kinder Bueno, nelle versioni Classic e White. Pocket coffee ha inoltre dimostrato di essere la prima innovazione a valore, rientrando nella top 10 delle referenze multipack più vendute in GDO. Attualmente, Ferrero si concentra su tre categorie merceologiche ben precise, i coni, gli stecchi e i ghiaccioli, e presidia il mercato con 9 referenze che diventeranno 13 nel 2023.  

Investimenti

Lo sviluppo dei gelati e dei ghiaccioli Ferrero è stato possibile grazie all’acquisizione, nel 2019, della Ice Cream Factory Comaker (ICFC), una società spagnola leader a livello globale, specializzata nello sviluppo e nella produzione di prodotti per gelateria, con più di cinquantacinque anni di esperienza. I gelati Ferrero vengono prodotti nello stabilimento ICFC di Alzira (in Spagna, in provincia di Valencia), il quale, grazie all’allestimento di una linea totalmente nuova, è caratterizzato da impianti innovativi ed un alto grado di automazione. Al fine di soddisfare le necessità di produzione, è stata anche realizzata una nuova fabbrica – adiacente a quella già esistente – dedicata esclusivamente alla copertura di cioccolato per gli stecchi, così da garantirne il gusto e la croccantezza unici al mondo, tratti distintivi dei prodotti Ferrero. Nell’ambito della crescita strategica di Ferrero nella categoria dei gelati negli Stati Uniti, a inizio 2023, il Gruppo ha rilevato l'americana Wells Enterprises, l'azienda di gelati dell'Iowa (USA) che possiede i marchi Blue Benny, Blue Ribbon Classics, Bomb Pop e Halo Top.  

Le novità per il 2023

Nel 2023 la gamma di Gelati Ferrero si amplia ulteriormente, aggiungendo alle referenze già presenti sul mercato cinque nuovi stecchi: Ferrero Rocher White, Ferrero Rondnoir, Ferrero Rocher Triple Experience, Raffaello Triple Experience oltre a Kinder Chocolate Ice Cream che racchiude l’inconfondibile gusto Kinder in un rinfrescante gelato al latte e due coperture croccanti, in un’unica e distintiva forma a goccia.

La gamma Gelati Ferrero arriva così a un totale di 13 prodotti, che vanno a coprire i gusti e le esigenze dei consumatori di tutte le età. Ferrero Rocher White è caratterizzato da un morbido gelato al gusto nocciola variegato alla nocciola, racchiuso in una copertura di cioccolato bianco con granella di nocciole e mandorle, mentre Ferrero Rondnoir nasconde all’interno della propria copertura di cioccolato fondente e scaglie di cacao Rondnoir, un gelato al cacao con variegatura al cacao. Due varianti di gusto perfette per chiunque ami le specialità Ferrero, in qualsiasi periodo dell’anno, anche d’estate. Durante l’estate, infatti, le praline Ferrero vengono ritirate da tutti i punti vendita per evitare che il caldo le danneggi, e sono reintrodotte solo in autunno; quindi, grazie ai gelati, i consumatori hanno una valida alternativa da poter gustare tutto l’anno. È pensato per i più piccoli, il nuovo Kinder Chocolate Ice Cream che, in un’inedita e iconica forma a goccia che richiama la colata tipica del brand, riporterà tutto il gusto di Kinder Cioccolato in uno stecco dalla doppia copertura bianca e di cioccolato al latte, ripiena di un gustoso gelato al latte. Se, infine, si desidera un’esperienza di gusto tripla, i must have per l’estate 2023 sono i nuovi Ferrero Rocher Triple Experience e Raffaello Triple Experience. Il primo è caratterizzato una deliziosa salsa al caramello, vellutato gelato alla nocciola e una copertura croccante di cioccolato al latte con nocciole, mentre nel secondo ogni morso è reso speciale da una salsa ai frutti di bosco unita al gelato al gusto cocco e da una copertura bianca con granella al lampone.  

Approccio alla distribuzione

Tutte le novità 2023 (ad eccezione di Ferrero Rondnoir e Ferrero Rocher White presenti esclusivamente in gdo), saranno disponibili a partire da quest’anno non solo in tutti i canali della GDO, con formati multipack, ma anche nel canale OOH, arrivando nei bar e nei chioschi delle spiagge insieme alle altre proposte che compongono la gamma di gelati Ferrero (gli stecchi Ferrero Rocher Classic, Raffaello e Pocket Coffee, i coni Kinder Bueno Classic e White e i ghiaccioli Estathé Limone, Pesca e Menta&Lime).

Il canale OOH rappresenta una sfida molto importante, il mercato fuori casa, infatti, è fondamentale per la crescita nella categoria rappresentando circa il 40%5 del business dei gelati confezionati. Con un’offerta che va a colpire diversi target: adulti di età superiore ai 25 con gli stecchi, giovani dai 18 ai 24 con i coni e i ghiaccioli e persino i più piccoli con l’attesa novità a marchio Kinder, la strategia di Ferrero è di presidiare fortemente il canale OOH con un focus sulle spiagge. Il gelato è, infatti, la categoria Food più consumata in spiaggia e bar6 ed i formati più diffusi sono gli stecchi, a seguire coni e poi i ghiaccioli e la gamma Ferrero con le sue 11 referenze è in grado di coprire tutti e 3 i segmenti. Se analizziamo il segmento Horeca è immediato coglierne la potenzialità: 44 mln7 di persone consumano gelati di fuori casa, con un 75%8 di penetrazione e 13 mln9 di questi consumano gelati confezionati ossia il 25%10 di penetrazione.  

Prospettive future

I consumatori riconoscono il valore dell’innovazione: l’esplorazione di gusti e accostamenti di ingredienti è un trend crescente. Cercano esperienze organolettiche sempre più raffinate, in grado di coniugare indulgence (soprattutto gli stecchi) e nourishment (ad esempio biscotti e coni), con il refreshment connaturato all’esperienza di consumo dei gelati. Anche in questo mercato, è leggibile il trend di crescita delle marche confectionery o bakery che rientrano nel segmento. Proprio per intercettare queste tendenze di mercato, Ferrero ha intrapreso una strategia di ricerca e tecnologia continua, con l’intenzione di portare la qualità e i gusti unici delle sue grandi marche anche nel mondo dei gelati. Le ricette dei gelati Ferrero sono state ideate negli anni nei laboratori di Alba da un team dedicato che ha fatto della creatività, dell’artigianalità, della degustazione e della sperimentazione i punti di forza per lo sviluppo/la creazione di questi prodotti unici e innovativi. L’ambizione del Gruppo Ferrero nel lungo termine è diventare uno dei leader del settore attraverso una strategia di innovazione e di ampliamento dell’offerta che farà sì che nel 2025 saranno disponibili almeno 20 referenze, rafforzando le posizioni raggiunte. Nel 2022, infatti, in tutti e i tre gli archetipi (stecchi, ghiaccioli e coni) Ferrero è riuscita a salire sul podio11 nel ranking a valore dei produttori dei gelati e addirittura Pocket Coffe rappresenta la prima referenza12, per valore sviluppato, nella classifica dei gelati al caffè. L’aspirazione da parte di Ferrero non è solo di scalare quote di mercato e di ampliamento della gamma, ma altresì un obiettivo di ampiamento geografico sbarcando in altri Paesi oltre all’Italia, la Spagna, la Francia, la Germania ed il Belgio.  

Ferrero in Italia

Ferrero S.p.A. e le quattro società controllate in Italia garantiscono annualmente difesa e stabilità del livello occupazionale, in virtù della priorità data alle risorse umane e ai valori della Responsabilità Sociale d’Impresa che, da sempre, caratterizzano ed ispirano la cultura del Gruppo. L’organico di Ferrero in Italia, aggregando tutte le società è superiore alle 7.000 unità. Ferrero Commerciale Italia, attiva nell’ambito della distribuzione e della vendita di prodotti dolciari ed affini sul mercato italiano, nonché della gestione delle attività di marketing, ricerche di mercato ed assistenza clienti ha realizzato un fatturato al 31 agosto 2022 di 1.646,5 milioni di euro. Ferrero è attiva in Italia con 4 stabilimenti produttivi: Alba, Pozzuolo Martesana, Balvano e Sant’Angelo dei Lombardi. Sempre ad Alba è insediata e attiva la Fondazione Ferrero. Il fatturato di Ferrero Commerciale Italia srl (al 31 agosto 2022) è stato pari a 1,6 miliardi di ricavi (vs. 1.544,2 al 31 agosto 2021). La crescita è stata pari a  +6,6%. L'utile è stato pari a  32,6 milioni, in leggera contrazione rispetto ai precedenti 36,5 a causa dell’aumento dei costi delle materie prime. Per quanto riguarda gli investimenti: 142 milioni saranno investiti nei 4 poli produttivi italiani (Alba, Pozzuolo Martesana, Sant’Angelo dei Lombardi e Balvano); 1,3 miliardi è la quota degli investimenti in Italia realizzati negli ultimi 10 anni. L'incremento dell’organico è stato pari a 224 unità (+3%) per un totale di 7.533 unità.  

Ferrero international

Ferrero, con un fatturato consolidato al 31 agosto 2022 di 14 miliardi di euro, è il terzo Gruppo a livello mondiale nel mercato del chocolate confectionery. Ferrero è da anni ai vertici delle classifiche reputazionali, sia del comparto alimentare che del ranking complessivo, a livello nazionale e mondiale, stilato annualmente dal RepTrak. Il Gruppo è guidato da Giovanni Ferrero, terza generazione della famiglia fondatrice. È presente con oltre 41.000 persone in 55 Paesi e dispone di 32 stabilimenti di produzione in tutto il mondo. Inoltre, 5 aziende agricole e 7 impianti di lavorazione distribuiti nel mondo costituiscono la Ferrero Hazelnut Company, divisione interna al Gruppo, che racchiude in sé tutta la filiera legata alla nocciola. I prodotti e i brand Ferrero, presenti e venduti in oltre 170 paesi, sono diventati parte della memoria collettiva e dei costumi di molti di questi, dove sono amati e consumati di generazione in generazione e spesso considerati vere icone culturali. Freschezza del prodotto e altissima qualità, accurata selezione delle migliori materie prime, pratiche agricole sostenibili e continua ricerca ed innovazione sono alcuni degli elementi chiave del successo di Ferrero. L’Azienda investe nel tessuto sociale delle comunità locali nelle quali opera, in particolare con la Fondazione Ferrero. Ferrero ha da sempre la Responsabilità Sociale nel proprio DNA, su cui poggiano le scelte e le azioni quotidiane del Gruppo.