Martedì 21 Maggio 2024

Enel, utile a 2,2 miliardi: +44,2%: "Raggiungeremo tutti gli obiettivi"

Cresce l’Ebitda. Il cfo De Angelis: "Fiduciosi anche sulla riduzione del debito"

Enel, utile a 2,2 miliardi: +44,2%: "Raggiungeremo tutti gli obiettivi"

Enel, utile a 2,2 miliardi: +44,2%: "Raggiungeremo tutti gli obiettivi"

Enel archivia il primo trimestre con risultati in forte crescita rispetto al primo trimestre 2023 e conferma la politica di remunerazione degli azionisti presentata a novembre 2023. Il cda del Gruppo guidato da Flavio Cattaneo, ha esaminato e approvato ieri il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2024 che mostra un Ebitda ordinario in forte crescita (+11,6% a quota 6,1 miliardi di euro) e un utile netto ordinario a quota 2,2 miliardi (+44,2%) e un debito sceso a 54 miliardi.

Accelera il percorso verso la transizione energetica con l’82% della produzione a zero emissioni. I ricavi del primo trimestre 2024 sono risultati pari a 19.432 milioni di euro, in diminuzione di 6.982 milioni (-26,4%) rispetto al primo trimestre 2023. Il decremento è principalmente attribuibile ai minori ricavi della Generazione Termoelettrica per la progressiva discesa dei prezzi principalmente in Italia e Spagna; effetti solo parzialmente compensati dall’aumento dei ricavi da vendita di energia elettrica in America Latina, principalmente in Colombia, Perù e Brasile. "I solidi risultati del primo trimestre 2024 confermano l’efficacia delle azioni manageriali intraprese con il piano strategico 2024-2026 – commenta il cfo di Enel Stefano De Angelis – Siamo fiduciosi di raggiungere tutti gli obiettivi per il 2024, inclusa la riduzione del debito netto di Gruppo, che già oggi è sceso a 54 miliardi".

Giorgio Costa

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro