Martedì 25 Giugno 2024

Despar Nord presenta il suo report integrato 2023

Nel documento una strategia di sostenibilità fondata sullo sviluppo green della rete vendita e il sostegno alla filiere locali, alle persone e alle comunità

La copertina del report

La copertina del report

Despar Nord (Aspiag Service), concessionaria dei marchi Despar, Eurospar e Interspar per il Triveneto, l’Emilia-Romagna e la Lombardia, ha presentato il Report Integrato 2023, un documento che illustra come l’azienda crea valore nel breve, medio e lungo periodo.

La strategia ESG di Despar Nord è allineata agli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) dell’Agenda ONU 2030, con sette obiettivi prioritari:

  1. salute e benessere
  2. energia pulita e accessibile
  3. lavoro dignitoso e crescita economica 
  4. riduzione delle disuguaglianze 
  5. città e comunità sostenibili
  6. consumo e produzione responsabili
  7. lotta contro il cambiamento climatico.

Nel 2023, Despar Nord ha festeggiato i 10 anni dalla certificazione ambientale ISO 14001, raggiungendo 71 siti certificati, e ha ridotto le emissioni utilizzando il 95,9% di energia green e inviando il 76,6% dei rifiuti a riciclo.

L'azienda ha ottenuto la certificazione "Family Audit" e ha incrementato le iniziative per il benessere e la crescita professionale dei collaboratori, confermando la certificazione ISO 45001 sulla sicurezza sul lavoro.

Un punto vendita del gruppo Despar
Un punto vendita del gruppo Despar

Despar Nord ha inoltre rafforzato il sostegno alle filiere corte con il progetto "Sapori del Territorio", che include prodotti provenienti da 400 produttori locali, e ha supportato numerose iniziative di responsabilità sociale rivolte ai territori e alle comunità. Nel 2023, l'azienda ha continuato a contrastare gli sprechi alimentari, collaborando con Last Minute Market e Fondazione Banco Alimentare per raccogliere 1.460 tonnellate di prodotti alimentari, sufficienti per preparare circa 3,2 milioni di pasti per le persone in difficoltà.

Inoltre, Despar Nord ha istituito la nuova funzione ESG-Safety per perseguire gli obiettivi di sostenibilità, integrando gli uffici sicurezza ambientale, alimentare e sul lavoro con quelli di assicurazione qualità e reporting ESG. Questa nuova funzione mira a migliorare la rendicontazione delle performance di sostenibilità, in linea con la Direttiva CSRD dell'Unione Europea. L'azienda ha anche investito in tecnologie green, come impianti fotovoltaici e pompe di calore ad alta efficienza, per ridurre l'impatto ambientale e promuovere la riqualificazione urbana sostenibile, recuperando edifici storici e aree urbane dismesse.