Venerdì 12 Aprile 2024

Da Luxottica a Unicredit, quanti sono gli azionariati diffusi (e a cosa servono)

Che cos’è un piano di azionariato diffuso e quanto è diffuso in Italia e in Europa, cosa serve e i numeri di questa tendenza in crescita

Essilor Luxottica

Essilor Luxottica

In EssilorLuxottica 64.000 dipendenti hanno aderito al piano internazionale di azionariato diffuso denominato Boost nel 2023.
Ma che cos’è un piano di azionariato diffuso e quanto è diffuso in Italia e in Europa?
Un piano di azionariato diffuso rivolto ai dipendenti è un programma aziendale che consente ai dipendenti di acquistare azioni della società per cui lavorano, spesso a condizioni vantaggiose. L'obiettivo principale di tali piani è quello di allineare gli interessi dei dipendenti con quelli della realtà in cui lavorano, che vengono anche maggiormente ingaggiati e resi partecipi in modo attivo alla vita aziendale.
Come riporta l’European Federation of Employee Share Ownership, la Federazione Europea dell’Azionariato dei Dipendenti, la proposta di Piani di Azionariato Diffuso ai dipendenti è una pratica ancora poco diffusa in Italia rispetto ad altri Paesi Europei. L'Italia, infatti, si colloca nella media inferiore per quanto riguarda il lancio di nuovi piani di azionariato dei dipendenti nel 2022.

Alcuni esempi di azionariato diffuso in Italia 

Secondo quanto emerge dalla relazione sulla politica di remunerazione del gruppo, Unicredit, lancerà U Share, un nuovo piano di partecipazione azionaria per i propri dipendenti e si tratterebbe di un piano di investimento volontario nelle azioni di Unicredit, a cui la banca contribuirà con uno sconto sul valore azionario al momento dell'acquisto e un possibile premio nel caso in cui l'investimento venga mantenuto per 36 mesi. Oltre a Unicredit, si può citare l’esempio di Prysmian con il piano Your Employee Shares (YES) lanciato nel 2013, con circa 10.000 dipendenti che sono diventati azionisti.

I numeri dell’azionariato diffuso in Europa 

L'azionariato diffuso in Europa ha mostrato una tendenza generale alla crescita negli ultimi anni, nonostante alcune fluttuazioni e sfide. L'indagine economica annuale del 2022 dell’European Federation of Employee Share Ownership rivela che la partecipazione azionaria dei dipendenti e i piani di azionariato hanno continuato a espandersi, con un numero sempre maggiore di aziende europee che adottano tali schemi. In particolare, il capitale detenuto dai proprietari di azioni dipendenti nelle aziende europee è aumentato dal 2,37% nel 2006 al 3,26% nel 2022, raggiungendo la cifra record di 447 miliardi di euro a maggio 2022. Il 90% delle grandi aziende europee aveva piani di azionariato per i dipendenti nel 2022, con una crescita significativa dei piani basati su una partecipazione diffusa (per tutti i dipendenti) rispetto al 35% nel 2006. Tuttavia, la proporzione di dipendenti azionisti rispetto al totale dei dipendenti, ha mostrato un calo da 23,8% nel 2010 a 18,7% nel 2022.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro