Domenica 14 Aprile 2024

Consumi elettrici +1,6% a febbraio. Cresce l’import

A febbraio 2024, i consumi di energia elettrica in Italia aumentano dell'1,6% rispetto all'anno precedente. Fonti rinnovabili in crescita, produzione a carbone in forte calo.

Consumi  elettrici +1,6% a febbraio. Cresce l’import

Giuseppina Di Foggia,. ad di Terna

A febbraio i consumi di energia elettrica in Italia sono in aumento dell’1,6% rispetto allo stesso mese del 2023 con un fabbisogno di energia elettrica pari a 25,3 miliardi di kWh. Lo rende noto Terna, la società che gestisce la rete di trasmissione nazionale, ricordando che il 2024 è un anno bisestile e febbraio ha avuto un giorno lavorativo in più (21 invece di 20) e una temperatura media mensile superiore di 2,6 gradi rispetto allo stesso mese del 2023. Il dato della domanda elettrica, destagionalizzato e corretto dagli effetti contrapposti di calendario e temperatura, risulta sostanzialmente stabile (-0,3%). La domanda di energia elettrica è stata soddisfatta per il 75,8% dalla produzione nazionale e per la quota restante (24,2%) dal saldo dell’energia scambiata con l’estero. Il valore del saldo estero mensile risulta pari a 6,1 TWh, il 29,8% in più rispetto a febbraio 2023.

Le fonti rinnovabili hanno coperto il 32,7% della domanda elettrica (era il 26,8% a febbraio 2023). In aumento la fonte idrica +70,4%, eolica +26,4% e geotermica +4,3%. In diminuzione la fonte termica come diretta conseguenza della crescita di rinnovabili ed import: -17,5% rispetto a febbraio 2023. Nel dettaglio, si osserva il crollo della produzione a carbone: -75% in confronto allo stesso periodo dello scorso anno. Pressoché stabile la fonte fotovoltaica (-0,4%).

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro