Venerdì 14 Giugno 2024
VITTORIO BELLAGAMBA
Economia

Come e con quali obiettivi investono gli italiani

Il futuro della propria famiglia risulta essere l’obiettivo di investimento per eccellenza, ma la maggior parte degli italiani investe senza aver nemmeno predisposto un piano finanziario

Luca Lixi

Luca Lixi

Milano, 6 Giugno 2024 – Gli italiani e il risparmio è stato il tema di un'analisi dalla quale emerge che il 52% degli italiani investe per il futuro della propria famiglia, ma quasi il 78% di loro non ha un piano finanziario a lungo termine dettagliato: sono i dati che emergono dall’Osservatorio sul comportamento di investimento degli italiani di Plannix, prima piattaforma tecnologica di pianificazione finanziaria personale iscritta all’albo OCF e Fintech Company nata nel 2022 a San Francisco da un’idea di Luca Lixi, consulente finanziario indipendente e fondatore di Plannix, la prima community in Italia di finanza personale e investimenti su Facebook seguita da più di 35mila persone. L’analisi è stata somministrata a un campione di 7.624 risponditori impiegati come dipendenti pubblici o privati, lavoratori autonomi, liberi professionisti, imprenditori e pensionati provenienti da tutta la Penisola e con un livello di istruzione dalla licenza media al master universitario.

Cosa c’è nelle tasche degli italiani

Con quali disponibilità economiche vivono gli italiani? Del campione analizzato, l’11% dichiara un reddito inferiore a 20mila euro, il 43% tra i 20 e i 40mila, il 23% tra i 40 e i 60mila, il 13% tra i 60 e gli 80mila e il 10% oltre gli 80mila. Il 5% degli intervistati rivela di non riuscire a risparmiare, il 9% di mettere da parte meno di 100 euro al mese, il 43% tra i 100 e i 500 euro, il 22% fino a 1000 euro e il restante 21% più di 1000 euro. Il 58% dei risponditori ha un budget mensile per le spese e l’82% ha un fondo di emergenza anche se il 14% di loro lo dichiara insufficiente.

“Non dico nulla di nuovo quando affermo che l'Italia ha un enorme problema di redditi. Sono bassi, sono stagnanti da 20 anni, e non stanno tenendo il passo con l’inflazione. Di conseguenza, è molto difficile creare un risparmio adeguato. In questo senso, il consiglio che mi sento di dare ai risparmiatori per aumentare le proprie entrate è quello di non smettere di sviluppare il proprio capitale umano. L’università è certamente un punto di inizio, ma è necessario continuare a formarsi sempre, acquisire nuove competenze, magari specifiche e con elevata richiesta nel mercato di lavoro, e fare esperienza ancor meglio se all’estero”, spiega Luca Lixi, Founder e CEO di Plannix.

Approfondisci:

Come gestire i propri soldi in vista della pensione: la regola del 15%

Come gestire i propri soldi in vista della pensione: la regola del 15%

Come si canalizzano i fondi nel Belpaese

Poca capacità di risparmio, ma forte inclinazione a far fruttare il proprio capitale: il 38% dei cittadini ha iniziato a investire dai 18 ai 29 anni, il 48% dai 30 ai 49 anni e il 14% dai 50 in su. Tra chi ha la possibilità di investire, il 63% dichiara di diversificare, mentre il 17% lo fa puntando su un solo strumento finanziario. Il 45% degli intervistati asserisce di avere un livello di tolleranza al rischio alto, il 44% moderato e l’11% basso. Il 45% di loro investe oltre il 50% del proprio patrimonio, il 28% tra l’11 e il 50%, il 16% tra il 6 e il 10% e l’11% tra l’1 e il 5%. Nonostante questo, solo il 30% degli italiani si affida regolarmente a un consulente esperto e solamente il 77% dichiara di avere un piano finanziario dettagliato “Quello che emerge da questi dati è che gli italiani stanno capendo l’importanza di far crescere il proprio patrimonio tramite gli investimenti finanziari. E questo è positivo. L’altra faccia della medaglia è che però lo stanno facendo nel modo sbagliato: investire senza un piano finanziario è come andare per mare senza conoscere la rotta e senza aver preso le adeguate precauzione in caso ci fosse una tempesta. Insomma, non una grande idea”, approfondisce Lixi.

Per quali obiettivi si investe in Italia

Ma quali sono gli obiettivi di investimento più comuni? Il 52% degli italiani mette in cima alle priorità la propria famiglia. Il 64% di loro investe per accumulare ricchezza a lungo termine, il 56% per il proprio fondo pensione, il 52% per ottenere un reddito passivo, il 41% per realizzare progetti personali, il 39% per assicurare il futuro dei figli, il 9% per ottenere profitti rapidi e il 7% per assicurare un futuro alle prossime generazioni. E quali strumenti utilizzano per investire? Il 72% alloca in ETF, il 37% in azioni singole, il 35% in obbligazioni, il 29% in fondi comuni di investimento, il 25% in immobili e il 19% in criptovalute.

“Finalmente anche qui in Italia si stanno diffondendo gli ETF che, al momento, risultano essere gli strumenti più efficienti per un risparmiatore. Detto questo, per proteggere e investire in modo adeguato il proprio patrimonio non basta investire in ETF. Anzi, gli strumenti dovrebbero essere l’ultima cosa a cui un investitore dovrebbe pensare. Prima dovrebbe definire dove vuole andare, ovvero quali sono i suoi obiettivi di investimento, e in quanto tempo ci vuole arrivare; prima ancora dovrebbe stipulare le giuste assicurazioni per proteggere sé stesso, la propria famiglia e il proprio patrimonio. Non solo, dovrebbe anche crearsi un adeguato fondo per le emergenze. Solo dopo aver definito tutte queste cose, che rientrano in un corretto processo di pianificazione finanziaria, ha senso parlare di strumenti", spiega Luca Lixi, Founder e CEO di Plannix.