Giovedì 18 Aprile 2024

Chiara Ferragni uscirà dal cda di Tod’s

Il suo nome non è presente nella lista di maggioranza per il rinnovo del board. Fuori anche Montezemolo e Luigi Abete. La nota della società di Diego Della Valle: “Scelta conforme agli accordi con L Catterton”

Chiara Ferragni in Tod's

Chiara Ferragni in Tod's

Chiara Ferragni esce dal board di Tod’s.  Di.Vi. Finanziaria, controllata da Diego Della Valle, ha presentato la lista di maggioranza per il rinnovo del Cda del marchio marchigiano di scarpe e abbigliamento. Tra i nove candidati non compare il nome dell’imprenditrice digitale. Assenti anche quello di Luca Cordero di Montenzemolo e Luigi Abete, ex presidente di Bnl, che con Della Valle hanno da sempre un forte legame di amicizia. 

La lista è capitanata dallo stesso DDV, presidente e ceo della società. Al secondo posto Maria D'Agata (general counsel di Intercos) al secondo posto. Il terzo nome è quello di Andrea Della Valle, fratello di Diego, attuale vicepresidente. 

L’assemblea degli azionisti è fissata il 24 aprile: all’ordine del giorno, oltre all’approvazione del bilancio 2023 anche il rinnovo del consiglio di amministrazione. 

Chiara Ferragni era entra in Tod’s nel 2021, salutata da DDV come una presenza “preziosa” per il gruppo, data la sua “conoscenza del mondo dei giovani”.  L’influencer fu presentata come testimonial di social business. “Insieme, cercheremo di costruire progetti solidali e di sostegno per chi ha più bisogno – disse allora Della Valle –  sensibilizzando e coinvolgendo sempre di più le nuove generazioni in operazioni di questo tipo”.  Il mercato aveva reagito con entusiasmo all’ingresso della star social da milioni di follower. Nel giorno dell'annuncio la capitalizzazione fece un balzo di 100 milioni e il valore delle azioni salì ancora nei giorni successivi con forti rialzi. 

Facile leggere il mancato rinnovo come conseguenza delle accuse per truffa rivolte recentemente a Ferragni per alcune campagne promozionali – in primis quella dei Pandori Balocco – legate ad attività di beneficenza. Il mese scorso Diego Della Valle aveva speso parole positive sull’influencer. “Fate giudicare le persone nei posti delegati per farlo, poi prenderemo ognuno le nostre decisioni – aveva detto – . Trattiamo l'argomento in modo molto serio. Con noi Chiara Ferragni è sempre stata correttissima, ha fatto delle belle cose di beneficenza”. Ma qualcosa non è andato come ci si aspettava. 

“Lista conforme ad accordi con L Catterton”

DI.VI. Finanziaria di Diego Della Valle & C ha voluto precisare oggi "che l'intero consiglio di amministrazione di Tod's è giunto alla naturale scadenza triennale di mandato. Pertanto tutti gli amministratori decadono” e la società  “ha provveduto a presentare una nuova lista di candidati composta in conformità con quanto previsto dagli accordi conclusi con L Catterton e comunicati al mercato il 15 febbraio scorso”. L Catterton è un fondo di private equity collegato al mega-gruppo francese del lusso, Lvmh, che con Della Valle ha lanciato un’Opa totalitaria su Tod’s per il delisting. Secondo Fortune l’accordo tra i due soggetti prevede che venga “tolto dalla Borsa il 36% del capitale sociale, cioè 512.264.504 di euro”.  A Opa conclusa, la quota di DDV scenderà “dal 64% al 54%, a L Catterton andrà il 36%”. 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro