Sabato 25 Maggio 2024

Cala di oltre il 40% il prezzo del pellet da riscaldamento

In aprile il sacco è sceso a 6,19 euro, sui livelli del 2022

Cala di oltre il 40% il prezzo del pellet da riscaldamento

Cala di oltre il 40% il prezzo del pellet da riscaldamento

Roma, 21 luglio 2023 – Prezzi in calo di oltre il 40% per il pellet da riscaldamento. E' quanto rileva l'associazione italiana per le energie agro-forestali (Aiel) che ha effettuato gli ultimi controllo lo scorso mese di aprile. Con un prezzo medio di 6,19 euro al sacco da 15 Kg il combustibile legnoso in granuli è tornato su livelli simili alla primavera del 2022. Appare dunque superata - secondo l'associazione - la fiammata estiva che aveva dato il via alla corsa dei prezzi facendo toccare i 10,5 euro nel settembre 2022 e i 9,2 nel gennaio 2023.

“Visto il calo del prezzo del pellet rilevato ad aprile - spiega il direttore generale di Aiel Annalisa Paniz - il consiglio che possiamo dare ai consumatori è di acquistare il biocombustibile nel periodo estivo, quello più competitivo, per evitare i fisiologici aumenti attesi all'inizio della stagione termica”. Aumenti che in ogni caso “non registreranno andamenti assimilabili a quelli dell'anno scorso, a meno di un nuovo shock energetico”, conclude. “L'energia dal legno e dalle biomasse - afferma l'amministratore delegato di Veronafiere Maurizio Danese - è oggi un comparto che in Italia vale 4 miliardi di euro e coinvolge 14mila imprese in una filiera che va 'dal bosco al camino”. Proprio nella Fiera di Verona si terrá dal 28 febbraio al 2 marzo del 2024 la rassegna 'Progetto Fuoco’. Una fiera che, secondo Danese - intercetta la grande fiducia di una filiera che vede ogni giorno al lavoro tante imprese simbolo dell'eccellenza del Made in Italy, accomunate dall'impegno di offrire ai consumatori prodotti di qualità.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro