Sabato 22 Giugno 2024
ANTONIO TROISE
Economia

Case green, guida al bonus 2023: a chi spetta, come e quando richiederlo

Prevista una detrazione sull'Iva per le abitazioni in classe energetica meno impattanti

Casa Green e scontata. Per chi acquista una nuova abitazione con tutte le carte in regola sul fronte del risparmio energetico, scatta il bonus previsto nella Legge di Bilancio del 2023. In soldoni, si tratta di una detrazione del 50% sull’Iva da versare all’atto della compravendita, ripartita in 10 quote costanti a partire dall’anno in cui sono state sostenute le spese e nei 9 periodi d’imposta successivi. Ecco una mini-guida per usufruire dell’agevolazione e per capire quali sono gli effettivi vantaggi della norma.

Bonus Case Green, tre cose da sapere
Bonus Case Green, tre cose da sapere

A chi spetta il bonus

Può ottenere la detrazione Iva le persone fisiche che comprano un’abitazione di classe energetica A o B, ai sensi della normativa vigente, direttamente dalle imprese costruttrici o che sono cedute da organismi di investimento collettivo del risparmio immobiliari. Il bonus scatta anche per l’acquisto di un appartamento che l’impresa costruttrice che effettua la vendita ha precedentemente concesso in locazione, mentre non compete nel caso in cui l’immobile venga acquisito per effetto di un contratto di appalto di costruzione dello stesso e non attraverso un atto di compravendita. Altro particolare importante riguarda la destinazione dell’immobile, che in ogni caso deve essere sempre residenziale. Possono usufruire del bonus anche le seconde case o gli immobili di lusso. La norma non prevede trattamenti differenti a seconda della categoria catastale dell’abitazione acquistata.

Quali sono le case green

Sono le abitazioni di classe energetica A o B, come previste dalla normativa vigente. Per saperne di più occorre fare riferimento alla classificazione energetica entrata in vigore dal 2015 con il Decreto Ministeriale n° 162 che ha sostituito quella del 2005. La norma, infatti, ha introdotto il nuovo APE (Attestato Prestazione Energetica), unico per tutte le Regioni, con una metodologia di calcolo della classe energetica degli edifici uniforme a livello nazionale. Gli edifici sono stati catalogati in 10 classi di merito, a partire da quelle più "green", vale a dire le Classi A e B.

Scopri anche a che classe energetica appartiene la tua abitazione

Come funziona l’incentivo

In pratica, chi acquista una casa "green" dall’impresa costruttrice entro il 31 dicembre avrà diritto a una detrazione fiscale pari al 50% dell’IVA corrisposta. La detrazione è ripartita in 10 quote costanti a partire dall’anno in cui sono state sostenute le spese e nei 9 periodi d’imposta successivi. Il pagamento dell’Iva deve comunque avvenire entro il 2023. Se l’acquisto è effettuato in comproprietà da più soggetti, la detrazione dell’Iva deve essere ripartita tra i comproprietari in ragione delle percentuali di proprietà.

Entro quanto richiederlo

Per ottenere il bonus Case green occorre acquistare l’abitazione di classe energetica A e B entro il 31 dicembre di quest’anno. Essendo una detrazione fiscale potrà essere fruita in fase di dichiarazione dei redditi, con la presentazione del modello 730 o del modello Redditi PF (ex Unico), con l’aiuto di un CAF o del proprio consulente fiscale.