Lunedì 17 Giugno 2024
MONICA PIERACCINI
MONICA PIERACCINI
Economia

Ecco come cambia la bolletta della luce con il mercato a tutele graduali. I risultati delle aste

Pubblicati da Arera i risultati delle aste. Le variazioni con gli operatori assegnati alle varie aree del Paese entreranno in vigore da giugno 2024

Roma, 8 febbraio 2024 – Sono stati pubblicati da Arera, l'Autorità per l'energia, i risultati delle aste competitive, effettuate da Acquirente unico lo scorso 10 gennaio, che hanno selezionato gli operatori del servizio a tutele graduali dell'elettricità. Sono sette e a loro saranno assegnati i clienti domestici non vulnerabili che al 1 luglio 2024 non avranno ancora scelto un'offerta sul mercato libero. Il prezzo applicato, che sarà definito entro giugno 2024, sarà uguale in tutta Italia. 

Come cambia la bolletta della luce con il mercato a tutele graduali
Come cambia la bolletta della luce con il mercato a tutele graduali

Chi sono gli operatori del servizio a tutele graduali

Enel Energia, Illumia, E.On Energia, Hera Comm, Edison Energia, Iren Mercato e A2A Energia sono gli operatori ai quali verranno assegnati i clienti domestici non vulnerabili che a luglio 2024 saranno ancora sul mercato tutelato dell'energia elettrica. A questo scopo, il territorio italiano è stato diviso in 26 aree, di cui 12 al Nord, 4 al Centro e 10 al Sud.

Le aree del Nord

Ecco, in dettaglio, le aree, con le città interessate, e gli operatori ai quali saranno assegnati gli utenti del Nord Italia:

  • Area Nord 1, Aosta, Biella, provincia di Milano, Verbania e Vercelli. L'operatore sarà Enel Energia
  • Area Nord 2, Parma, Piacenza, provincia di Torino. L'operatore sarà Enel Energia
  • Area Nord 3, Como, Torino comune, Varese. Operatore llumia
  • Area Nord 4, Imperia, Lecco, Monza Brianza, Savona. Operatore E.On Energia
  • Area Nord 5, Brescia e comune di Milano. Operatore Enel Energia
  • Area Nord 6, Cremona, Genova, La Spezia, Lodi, Lucca, Massa Carrara. Operatore Hera Comm
  • Area Nord 7, Alessandria, Asti, Cuneo, Novara, Pavia. Operatore Hera Comm
  • Area Nord 8, Bergamo, Sondrio, Udine. Operatore Hera Comm
  • Area Nord 9, Belluno, Gorizia, Pordenone, Treviso, Trieste. Operatore Enel Energia
  • Area Nord 10, Bolzano, Trento, Vicenza. Operatore Enel Energia
  • Area Nord 11, Mantova, Modena, Reggio Emilia, Verona. Operatore Enel Energia
  • Area Nord 12, Ancona, Padova, Pesaro Urbino, Venezia. Operatore Hera Comm.

Le aree del Centro

Ecco, in dettaglio, le aree, con le città interessate, e gli operatori ai quali saranno assegnati gli utenti

  • Area Centro 1, Ascoli-Piceno, Bologna, Fermo, Ferrara, Macerata, Rovigo. Operatore Hera Comm
  • Area Centro 2, Firenze, Roma provincia. Operatore Illumia
  • Area Centro 3, Arezzo, Caserta, Perugia, Rieti, Terni, Viterbo. Operatore Hera Comm
  • Area Centro 4, Comune di Roma. Operatore Enel Energia.

Le aree del Sud

Ecco, in dettaglio, le aree, con le città interessate, e gli operatori ai quali saranno assegnati gli utenti:

  • Area Sud 1, Provincia di Napoli, Nuoro, Sassari. Operatore Illumia
  • Area Sud 2, Cagliari, Napoli comune, Oristano, Sud Sardegna. Operatore A2A Energia
  • Area Sud 3, Avellino, Benevento, Grosseto, Livorno, Pisa, Pistoia, Prato, Siena. Operatore Edison Energia
  • Area Sud 4, Chieti, Forlì-Cesena, L’Aquila, Pescara, Ravenna, Rimini, Teramo. Operatore Hera Comm
  • Area Sud 5, Bari, Frosinone, Latina. Operatore Edison Energia
  • Area Sud 6. Brindisi, Matera, Potenza, Salerno, taranto. Operatore Iren Mercato
  • Area Sud 7, Barletta-Andria-Trani, Campobasso, Cosenza, Foggia, Isernia. Operatore Iren Mercato
  • Area Sud 8, Catanzaro, Crotone, Lecce, Reggio-Calabria, Vibo-Valentia. Operatore Edison Energia
  • Area Sud 9, Catania, Enna, Messina, Ragusa, Siracusa. Operatore Edison Energia
  • Area Sud 10, Agrigento, Caltanissetta, Palermo, Trapani. Operatore Edison Energia.

Quali saranno le tariffe applicate

Le condizioni economiche applicate nel servizio a tutele graduali, specifica Arera, saranno definite e rese note in prossimità del passaggio al nuovo servizio a tutele graduali, nel mese di giugno 2024. La tariffa unica includerà la media ponderata dei prezzi di aggiudicazione delle aste, calcolata tenendo conto del numero di clienti presenti in ciascuna area che si stima passeranno al servizio a tutele graduali (il cosiddetto ‘parametro gamma’ espresso in euro/Pod/anno), che, “a titolo esemplificativo e non definitivo, sulla base dei dati attualmente disponibili relativi al numero di clienti coinvolti, e non su quelli effettivi di giugno 2024 – scrive Arera in una nota – sarebbe pari a -73 euro per punto di prelievo annuo”. I prezzi saranno poi aggiornati annualmente (per tre anni) sempre in funzione del numero di clienti riforniti nel servizio a tutele graduali delle 26 aree territoriali. Considerando che i prezzi di aggiudicazione delle aste sono quasi tutti negativi, le condizioni economiche nel servizio di tutele graduali dovrebbero dunque essere migliori del mercato tutelato, il che si tradurrà in un risparmio nelle bollette per gli utenti. In ogni momento, comunque l'utente potrà decidere di aderire ad un'offerta del mercato libero.