Giovedì 13 Giugno 2024
MATILDE GRAVILI
Economia

Berlusconi, maxi dividendo per i figli Marina e Pier Silvio: 80 milioni alle holding

Operazione senza precedenti. Ognuna delle due società ha in cassaforte il 7,65% di Fininvest

Marina Berlusconi (Ansa)

Marina Berlusconi (Ansa)

Milano, 22 febbraio 2023 - Qualcosa bolle nella pentola della famiglia Berlusconi. I figli Marina e Pier Silvio hanno infatti prelevato un totale di 80 milioni di euro. La manovra emerge tra le righe dei bilanci della Holding Italiana Quarta (Marina) e della Holding Italiana Quinta (Pier Silvio). Ognuna delle due ha in cassaforte il 7,65% di Fininvest. Secondo quanto riportato da Il Corriere della Sera, i prelievi sarebbero stati simultanei per i due figli del Cavaliere. Marina ha preso 29 milioni, Pier Silvio 51. Restano un mistero le motivazioni: i due potrebbero aver fatto cassa per esigenze familiari, forse per far fronte a esborsi straordinari nel gruppo. Oppure i due fratelli potrebbero avere in mente un’acquisizione da svolgere al di fuori del perimetro di Fininvest.

Fatto sta che non era mai successo che i due fratelli prelevassero contemporaneamente somme così alte. Nella holding Quarta i 51 milioni sono stati prelevati dalla riserva straordinaria di 175 milioni. La holding Quinta invece ha visto prelevare i 29 milioni dai 71 disponibili. Pier Silvio ha mandato a riserva l’utile 2022 di 12,6 milioni e lo stesso ha fatto Marina con gli 11,6 milioni di risultato netto della sua finanziaria. 

Intanto anche le holding presiedute dal Cavaliere hanno chiuso il bilancio in utile. La H1 ne ha realizzati per 29 milioni. E ne ha distribuiti 16 al leader di Forza Italia. La H2 e la H8 ne hanno dati 43,7 in totale. Berlusconi ha incassato 90 milioni soltanto nel 2022.

Berlusconi fra Milan e Monza: un investimento miliardario 

Oltre un miliardo di euro per assecondare la passione del patron di Fininvest. Secondo un'analisi di Calcio e Finanza, che ha passato in rassegna tutti i bilanci della società rossonera dal 1985/86 al 2015, la cifra complessiva che la famiglia Berlusconi ha investito nel Milan raggiunge quota 993,97 milioni di euro dal 1985/86 al 31 dicembre 2015, a fronte di un risultato netto complessivo di -857,17 milioni. Gli investimenti sono iniziati con i 25 miliardi (12,91 milioni di euro) di aumento di capitale per acquisire il 99,9% del club nel 1986 e che via via sono cresciuti di importanza.

Il Monza invece ha chiuso l’esercizio con una perdita pari a 31,2 milioni di euro: complessivamente, con Berlusconi il Monza ha chiuso il bilancio sempre in rosso in quattro esercizi, con una perdita complessiva pari a 69 milioni di euro. In totale nelle due esperienze (dal 1986 a oggi), Silvio Berlusconi ha quindi versato per il calcio oltre un miliardo di euro.