Bankitalia taglia la stima del Pil: +0,6% nel 2024

La cura della Bce si fa sentire in Italia, con un’inflazione in decisa frenata e che andrà sotto il fatidico...

La cura della Bce si fa sentire in Italia, con un’inflazione in decisa frenata e che andrà sotto il fatidico obiettivo del 2% nei prossimi tre anni. Il quadro che delinea la Banca d’Italia nell’esercizio condotto nell’ambito dell’Eurosistema, aggiorna le sue previsioni dello scorso ottobre con meno inflazione e un Pil meno brillante: nel dettaglio l’economia salirà dello 0,7% quest’anno a causa del ristagno degli ultimi mesi e dello 0,6% nel 2024. A ottobre la stima per il 2024 era di +0,8%, mentre a luglio si prevedeva +1,3%. Per fortuna nel 2025 e 2026 è ora previsto un rimbalzo dell’1,1% annuo grazie all’espansione dei consumi delle famiglie e alla ripresa dell’export. Un po’ di ossigeno per un paese come il nostro dove il debito ha toccato l’ennesimo record di 2.868 miliardi di euro e che appunto ha bisogno di una crescita del Pil affinchè questo possa essere reso sostenibile.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro