"Aggiungeremo l’AI al motore di ricerca"

"Aggiungeremo  l’AI al motore  di ricerca"
"Aggiungeremo l’AI al motore di ricerca"

L’amministratore delegato di Alphabet, Sundar Pichai, ha dichiarato in un’intervista esclusiva al Wall Street Journal che Google prevede di aggiungere funzionalità di intelligenza artificiale al suo motore di ricerca. Queste innovazioni aumenterebbero la capacità di Google di rispondere a una serie di query di ricerca.

Google è da tempo leader nello sviluppo di programmi per computer chiamati modelli di linguaggio di grandi dimensioni, o LLM, in grado di elaborare e rispondere alle richieste del linguaggio naturale con una prosa simile a quella umana. Ma non ha ancora utilizzato questa tecnologia sul modo in cui le persone usano la ricerca, qualcosa che secondo Pichai cambierà perché le persone saranno in grado di porre domande a Google e interagire con il motore. Gli annunci di ricerca rimangono la più grande fonte di guadagno per Google, con un fatturato di 162 miliardi di dollari per l’anno scorso.

Il Ceo ha respinto l’idea che i chatbot rappresentino una minaccia per l’attività di ricerca di Google e ha precisato che la posta in gioco nella corsa alla ricerca dell’IA è particolarmente alta. Google a marzo ha aperto l’accesso pubblico a Bard, il suo chatbot di IA, ma non l’ha ancora integrato al motore di ricerca, poichè deve adattare l’utilizzo delle risorse e gestire i costi.

red. eco.