Mentre festeggiava per l’Italia, a San Severo (Foggia) il pregiudicato Matteo Anastasio è stato ucciso in strada a colpi di pistola. Colpito anche il nipotino di sei anni che ora si trova in gravi condizioni in ospedale. Gli inquirenti indagano su un eventuale regolamento dei conti, dato che il fratello del pregiudicato ucciso, Giuseppe, morto anche lui in un agguato, aveva ucciso una ragazzina di 12 anni, colpita da un proiettile vagante. L’obiettivo non era lei, ma un giovane di 25 anni, che si salvò.