Venerdì 17 Maggio 2024

Maddie McCann, 3 giorni di ricerche in Portogallo. Ecco cos’hanno trovato i poliziotti

La soffiata di un informatore e il legame di quel luogo con il pedofilo tedesco in carcere

Roma, 25 maggio 2023 - Hanno cercato per 3 giorni le tracce di Maddie, Madeleine McCann, la bambina inglese scomparsa a 3 anni il 3 maggio 2007 mentre era con i genitori in vacanza in Portogallo.

E proprio nel sud del paese, nel bacino idrico di Arade nell’Algarve vicino a Silves, a 16 anni dalla scomparsa poliziotti tedeschi e portoghesi hanno cercato il corpo della piccina o il suo pigiama, quello con Winnie the Pooh, perché Maddie dormiva nella sua stanza, quando i genitori erano usciti a cena. Al ritorno, era svanita nel nulla.

I genitori di Maddie McCann con la foto della bimba
I genitori di Maddie McCann con la foto della bimba

E quasi nulla è trapelato dopo i tre giorni di ricerche. Come riferisce la Bbc, gli agenti sono stati visti smontare le strutture che erano state allestite nella zona.

La scomparsa di Maddie

Madeleine McCann era sparita mentre era in vacanza con i genitori e i fratelli gemelli in un resort a Praia de Luz. Gli agenti della polizia tedesca e di quella portoghese hanno utilizzato zappe, rastrelli, decespugliatori e un piccolo escavatore per ripulire i sentieri su un pendio vicino.

Il rifugio del pedofilo

L’area intorno alla diga di Arade, a una cinquantina di chilometri dal luogo della scomparsa di Maddie, era già stata setacciata nel 2008, anche da sommozzatori che avevano trovato solo resti di animali. Secondo i media locali, il sospettato tedesco era un visitatore abituale e descriveva il luogo come il suo “piccolo paradiso”.

L’uomo, che sta scontando una pena detentiva in Germania per lo stupro di una donna americana di 72 anni avvenuto in Portogallo nel 2005, è stato identificato nel 2020 dagli investigatori tedeschi come Christian Brueckner, un pedofilo plurirecidivo di 46 anni che ha vissuto in Algarve per diversi anni.

Gli strumenti usati per cercare Maddie

Tra martedì e giovedì, gli investigatori hanno perlustrato l’area utilizzando cani, un drone e un decespugliatore cingolato. Alcune porzioni del sito sono state setacciate con sonde, pale e rastrelli. Secondo i media locali, gli inquirenti hanno raccolto campioni di terreno dall’inizio dello scavo e hanno riunito diversi brandelli di tessuto trovati sul posto. A quanto riporta la stampa locale, la polizia stava cercando una coperta rosa o il pigiama che Maddie indossava la sera della scomparsa. Secondo il settimanale portoghese Expresso, è stata la testimonianza di un informatore “considerato molto credibile” dagli inquirenti tedeschi a spingerli a dare un’altra occhiata a questo luogo.