Martedì 21 Maggio 2024

Ragazza abusata a Latina, arrestato il romeno in fuga

È stato arrestato, dopo una serrata e capillare attività di ricerca sul territorio passato al setaccio palmo a palmo, l’uomo accusato di aver rapito e violentato una ragazza di 16 anni, mercoledì scorso a Latina. La giovane era arrivata insieme a un amico, nei pressi di un vecchio stabilimento abbandonato dove, per caso, si trovava anche il ricercato, un senza fissa dimora che per abitudine cambiava spesso rifugio. Si tratta di Dragos Daniel Marcu (nella foto), un 31enne romeno già noto alle forze dell’ordine per diversi precedenti. A porre fine alla fuga del ricercato sono stati gli agenti della Squadra mobile della Questura di Latina. L’uomo, che si spostava da un rudere fatiscente all’altro, si nascondeva in una fabbrica abbandonata a Pontenuovo, frazione nel Comune di Sermoneta, sempre in provincia di Latina.

Qui è stato sorpreso, ancora nel sonno nella tarda mattinata di ieri, dagli agenti di polizia dopo una incessante caccia all’uomo che si è svolta con l’aiuto di strumenti tecnologici e metodi tradizionali, come la raccolta di informazioni e l’attento vaglio delle denunce delle ultime ore. Apprezzamento per il lavoro svolto dagli agenti "che, in poche ore, hanno assicurato alla giustizia il presunto violentatore della minorenne di Latina Scalo", è stato espresso da Nicola Calandrini, senatore di Fratelli d’Italia. Ad identificare e riconoscere Marcu, attraverso una foto segnaletica, sono stati la 16enne e il ragazzo di 18 anni che era con lei.