Palermo, sparatoria fuori dalla discoteca: morto un 22enne

Poco prima nel locale era scoppiata una violenta lite i cui motivi restano da chiarire. Indagini in corso

Palermo, il luogo della sparatoria (Ansa)

Palermo, il luogo della sparatoria (Ansa)

Palermo, 21 dicembre 2023 – Tre di notte. Nella discoteca Notr3 nel centro di Palermo scoppia una violenta rissa dai contorni ancora piuttosto sfocati. Rosolino Celesia, 22 anni, esce dal locale e viene colpito da due colpi di pistola al torace e al collo. Il secondo è quello fatale. Rosolino si accascia a terra, viene soccorso da qualche conoscente, qualcuno chiama un’ambulanza che interviene d’urgenza. Il ragazzo viene trasportato subito da via Pasquale Calvi all’ospedale Civico, dove muore poco dopo.

Approfondisci:

Rissa mortale a Balestrate (Palermo), un gestore della discoteca: “Abbiamo soccorso Francesco Bacchi, pareva svenuto”

Rissa mortale a Balestrate (Palermo), un gestore della discoteca: “Abbiamo soccorso Francesco Bacchi, pareva svenuto”

Le indagini sono condotte dalla squadra mobile di Palermo. Sul posto, anche gli investigatori della polizia scientifica. La polizia ha acquisito le immagini dei sistemi di videosorveglianza della discoteca e della zona che potrebbero essere determinanti per ricostruire il tragico accaduto.

Palermo, la strada della sparatoria (Ansa)
Palermo, la strada della sparatoria (Ansa)

Il passato da calciatore

Il sogno del pallone coltivato fin da piccolo. Poi lo stop a vent’anni. Rosolino Celesia aveva abbandonato da due anni l’attività agonistica. Il classe 2001, di ruolo attaccante centrale, ha avuto un passato nelle giovanili del Palermo e del Torino. Con il club granata ha giocato sei partite con la formazione Under17, quindi il prestito al Palermo, sempre con l'Under 17, con cui nel 2018 ha disputato dieci incontri segnando un gol.

Tornato in Piemonte nei quadri dell'U19, nel 2019-2020 ha giocato in Serie D con la maglia del Troina prima, del Marsala poi, mettendo insieme otto partite e subentrando negli ultimi undici minuti di gioco proprio con la formazione del trapanese contro il Palermo, all'epoca in D dopo il fallimento. L'ultima esperienza, nel 2021, alla Parmonval in Eccellenza.

La violenza dilagante

Quello di Rosolino Celesia è solo l’ultimo di una serie di episodi di violenza nelle strade della movida palermitana. Nei giorni scorsi un uomo ha sparato diversi colpi di pistola in aria al culmine, anche in questo caso, di una lite innescata probabilmente da uno scambio di sguardi di troppo.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui