Venerdì 17 Maggio 2024

"Non uso più pellicce". Svolta ambientalista per la regina Camilla

La regina Camilla si impegna a non acquistare più pellicce, seguendo l'esempio ambientalista di Carlo III. La decisione è stata elogiata da Peta ma ha suscitato critiche dalla International Fur Federation.

"Non uso più pellicce". Svolta ambientalista per la regina Camilla

"Non uso più pellicce". Svolta ambientalista per la regina Camilla

La regina Camilla ha ufficialmente promesso di non acquistare più capi in pelliccia portando avanti così lo storico impegno ambientalista del sovrano Carlo III. Ancor di più se si considera che l’annuncio è passato dall’invio di una lettera all’associazione animalista Peta (People for the Ethical Treatment of Animals) contenente i calorosi auguri espressi a nome della famiglia reale. Immediata la risposta entusiasta della fondatrice e responsabile di Peta, Ingrid Newkirk, secondo cui la "monarchia in questo modo riflette i valori britannici riconoscendo che la pelliccia non ha posto nella nostra società". La rinuncia di Camilla arriva dopo la decisione già presa in questo senso dalla defunta regina Elisabetta II nel 2019 e segna un ulteriore impegno della Royal Family nell’ambito della difesa delle specie animali. La decisione della regina e soprattutto quanto affermato dalla Peta ha sollevato però qualche malumore ai vertici della International Fur Federation, che rappresenta i produttori di pellicce.