Martedì i funerali: "Il tuo amore un messaggio per il mondo"

Il manifesto per annunciare l’addio a Giulia. La famiglia: "Il tuo sorriso il regalo più bello".

Martedì i funerali: "Il tuo amore un messaggio per il mondo"

Martedì i funerali: "Il tuo amore un messaggio per il mondo"

PADOVA

Sono confermati martedì alle 11 nell’immensa Basilica di Santa Giustina in Prato della Valle, l’antica piazza del mercato di Padova, i funerali di Giulia Cecchettin. I manifesti funebri sono apparsi ieri mattina nelle ore in cui si attendeva lo scontato nulla osta della magistratura dopo la fine dell’autopsia sul corpo della povera studentessa che avrà quella laurea che non ha potuto ottenere in vita perché il suo ex Filippo Turetta l’ha uccisa sei giorni prima. Celebrerà le esequie il vescovo patavino, monsignor Claudio Cipolla; sull’altare accanto a lui ci sarà il parroco di Saonara, don Francesco Moretti, molto legato alla famiglia di Monica Camerotto, la madre di Gulia morta per un male incurabile nell’ottobre dello scorso anno. Si attende un afflusso di gente impressionante, fino a 10mila persone; fuori dalla chiesa il Comune monterà due maxi schermi affinché tutti possano assistere alla celebrazione. Matedì sarà lutto regionale e il presidente del Veneto, Luca Zaia, sarà presente in Basilica a fianco del sindaco del capoluogo, Sergio Giordani, dei primi cittadini di Vigonovo e Saonara e di tante altre autorità. E’ probabile sarà a Padova per dare un forte segnale di contrasto ai femminicidi il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella; il Comitato provinciale per la sicurezza pubblica attende anche notizie relative alla premier, Giorgia Meloni, che in quel giorno è però impegnata in Parlamento per il voto alla manovra finanziaria.

Stasera alle 19.30 si terrà invece un Rosario nella parrocchia di Saonara dove alle 14 di martedì avverrà un momento di preghiera "per il saluto della comunità a Giulia"; la chiesa di San Martino avrebbe dovuto ospitare i funerali (quella di Vigonovo è in ristrutturazione), ma l’enorme coinvolgimento in tutta Italia sulla vicenda di Giulia ha fatto optare per la scelta di Padova. Nel manifesto funebre, la famiglia Cecchettin invita a non inviare fiori "ma offerte per opere di bene" in memoria della ragazza. "Il tuo sorriso – è scritto in campo azzurro con la foto sorridente della ventiduenne e un mazzo di fiori in un vaso – il regalo più bello. Il tuo amore un messaggio per il mondo". "Chiedo all’intero Veneto – ha scritto Zaia – un segnale corale forte e chiaro contro la violenza di genere. In nome di Giulia dobbiamo continuare a lavorare stretti gli uni agli altri".

r. j.