14 feb 2022

Mani pulite e un popolo ormai disilluso

mario
Cronaca

Mario Consani I più disillusi, in realtà, sembrano gli stessi magistriati che su Tangentopoli indagarono 30 anni fa. Gherardo Colombo lo ripete da sempre che senza cultura della legalità non c’è giustizia penale che tenga. Piercamillo Davigo ha titolato un suo libro “Mani pulite l’occasione mancata“, il procuratore Saverio Borrelli anni fa, in pubblico, chiese persino scusa, tra ironia e amarezza, per aver contribuito a far cadere i partiti di allora, visto quello che ne era seguito. Nessuna sorpresa, perciò, se in un sondaggio Demos-Libera sei intervistati su dieci (58%) ritengono che, al pari del passato, corruzione e politica siano tra loro connesse. Tanto più che il 78% degli italiani ritiene che la corruzione in politica sia lo specchio della società e per questo difficile da debellare. L’intreccio tra politica e corruzione, insomma, è fortemente radicato nelle prospettive dei cittadini. Ma questo vuol dire che Mani pulite non è servìta a nulla e tutto funziona come prima? Tesi un po’ difficile da sostenere. Non c’è dubbio, come emerge non solo dal sondaggio ma dalle inchieste dei magistrati che si occupano di reati contro la pubblica amministrazione oggi, che il malaffare resti diffuso magari in forme un po’ più raffinate. Ma non è paragonabile a quel sistema capillare che fino a 30 anni fa prevedeva per ogni appalto o gara pubblica precise quote di spartizione tra i partiti. Potrebbe non avere torto Antonio Di Pietro, quando sostiene che non è vero che oggi c’è più corruzione: ci sono più inchieste che la portano alla luce. ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?