"Restate tutti in casa, c’è una persona armata in giro". Quando i residenti di Colle Romito, consorzio immerso nel verde a pochi chilometri di Roma, hanno ricevuto il messaggio sui propri telefonini si è diffuso il panico, tra chi cercava di tornare nella propria villetta e chi, invece, correva in strada a chiamare i bambini che si divertivano al parco in una calda domenica di fine primavera. Solo dopo hanno saputo che quella persona aveva ucciso a colpi di pistola tre innocenti, un anziano e due bambini che si trovavano a passare davanti casa sua.