Sabato 25 Maggio 2024

Ladro di manoscritti, l’italiano confessa: "Ne ho rubati già mille"

Migration

Il trentenne Filippo Bernardini (foto) ha ammesso di aver rubato più di mille manoscritti inediti, molti dei quali redatti da Margaret Atwood, Ian McEwan e Sally Rooney. Arrestato dall’Fbi nel gennaio scorso, è stato lui stesso a dichiararsi colpevole di frode. Bernardini ha lavorato per il gigante dell’editoria Simon & Schuster a Londra: ha impersonato agenti letterari o editori ingannando gli scrittori dai quali si è fatto consegnare le loro opere. In un’intervista con The Bookseller, nel 2019, la Atwood ha confermato che c’erano stati "sforzi concertati per rubare il manoscritto" del suo libro, ‘The Testaments’, prima che fosse pubblicato. Daniel Sandström, direttore dell’editore svedese Albert Bonniers Förlag, che è stato tra quelli presi di mira, ha detto che era difficile sapere quale fosse la motivazione della truffa ipotizzando che "qualcuno la stava facendo per il brivido di farla. C’è un enigma psicologico alla base di questa storia". Bernardini sarà condannato ad aprile. Rischia una pena massima di 20 anni.