Lunedì 20 Maggio 2024

La figlia: "Il mio papà super eroe"

ROMA

"Il mio cuore oggi è spezzato, in frantumi. La mia anima peggio, e non riesco a continuare a parlare del mio super eroe, per me papà, per voi Siniša Mihajlovic. Fa troppo, troppo male". Così Virginia Mihajlovic ha parlato del padre, morto venerdì a 53 anni, in un messaggio su Instagram, con una foto della sua mano che tiene quella del genitore sul letto dell’ospedale. "È dura papà. È dura. In questo momento di immensa sofferenza avrei solo bisogno di un tuo abbraccio. Non un abbraccio qualsiasi, il tuo. Mischiato al tuo profumo, che, come la tua anima, rimaneva addosso. E chi ti conosce sa a cosa mi riferisco". La sorella, Viktorija, invece ha postato, alcuni versi di una poesia di Montale.

Intanto Roma, dove la famiglia Mihajlovic risiede, rende omaggio al mister con la camera ardente che sarà allestita oggi nel palazzo comunale del Campidoglio. Il funerale, invece, sarà celebrato domani alle 11, sempre nella capitale, nella chiesa di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri a piazza della Repubblica. "Quando non sarai più parte di me, ritaglierò dal tuo ricordo tante piccole stelle, allora il cielo sarà così bello che tutto il mondo si innamorerà della notte" il dolcissimo post della moglie Arianna.