Domenica 26 Maggio 2024
GIGI MANCINI
Cronaca

La battaglia di Allevi Infonde speranza ai fan "Sto andando alla grande"

Il maestro ha postato una foto per il giorno del suo compleanno "Abbraccio tutti i pazienti che lottano come me, sono scombinato ma felice".

La battaglia di Allevi  Infonde speranza ai  fan  "Sto andando alla grande"

La battaglia di Allevi Infonde speranza ai fan "Sto andando alla grande"

di Gigi Mancini

Messo alle strette dalla malattia ma non abbattuto, tribolato ma non annientato, il maestro Giovanni Allevi oggi soffia sulle prime 54 candeline della sua vita. Lo farà con il sorriso, nonostante l’esistenza non gli abbia fatto sconti, nel bene e nel male, quel male contro il quale il compositore ascolano si è ribellato.

"Si avvicina Pasqua, il giorno della rinascita, e forse non è un caso che coincida col mio compleanno – ha scritto ieri su Instagram –. Ho passato un anno durissimo, ma voglio gioire con voi della bella notizia che secondo gli ultimi esami di oggi sto andando alla grande! Non bastano le parole per ringraziare il personale medico ed infermieristico dell’Istituto dei Tumori di Milano che mi sta accompagnando in questo tortuoso cammino. Vorrei poter abbracciare tutti i pazienti ‘guerrieri’ che stanno lottando come me e che mi hanno sempre incoraggiato col loro esempio, e sostenere coloro che iniziano adesso il percorso terapeutico: la ricerca sta facendo passi da gigante! Grazie a tutti voi e alla mia famiglia per il grandissimo sostegno. Sono fiducioso che ci vedremo presto, con tanta musica nuova e una diversa visione del mondo! Un bacio da Giovanni, indebolito e ‘scombinato’ ma felicissimo. Buona Pasqua a tutti!".

Giovanni Allevi, da grande artigiano delle note quale è, ha sempre tessuto musica nel silenzio del suo retrobottega, scegliendo attentamente il colore e il tipo di stoffa dal magazzino del suo vissuto. Oggi continua a comporre dalla stanza dell’ospedale, senza farsi sconti. Nella sua musica, infatti, c’è tutto, compresa la malattia, che definì una "neoplasia dal suono dolce" e che addirittura decise di tradurre in melodia: "Appena ricevuta la diagnosi di Mieloma sono subito andato a vedere a quali note musicali corrispondessero le lettere del suo nome, secondo un procedimento matematico già usato da J. S. Bach" spiegò Allevi nell’estate 2022 pubblicando una foto dalla quale si vedevano nitidamente, sullo sfondo, le flebo della terapia.

"Ebbene, da Mieloma scaturisce una melodia romantica di sorprendente bellezza! Mi sono entusiasmato all’idea che la composizione del brano avrebbe accompagnato tutto il tempo della terapia, come fosse un diario di emozioni fatto solo di note, e quando la mia battaglia sarebbe finita, avrei celebrato la vittoria sulla malattia dirigendo ‘Mieloma’ in teatro, con un grande solista al violoncello". E allora non resta che attingere speranza dal suo sorriso "scombinato ma felicissimo" e attendere il suo ritorno sul palco. Buon compleanno, maestro.