Domenica 26 Maggio 2024

Il supereroe dei film travolto dal gatto delle nevi

Migration

NEW YORK

Hollywood è col fiato sospeso per la sorte di Jeremy Renner, l’attore di "Avengers" due volte candidato agli Oscar, rimasto gravemente ferito a Capodanno mentre spalava la neve nel suo ranch sopra il lago Tahoe, sulle montagne della Sierra Nevada. "Le sue condizioni sono gravi ma stabili", ha detto un portavoce: "La famiglia è con lui e sta ricevendo cure eccellenti". Il 51enne Occhio di Falco nei film Marvel è stato travolto dal suo gatto delle nevi e ha riportato una ferita a una gamba, a causa della quale ha perso molto sangue. I vicini sono riusciti ad applicare un laccio emostatico per fermare l’emorragia prima dell’arrivo dell’eliambulanza. Renner, considerato un eroe nella zona perché spesso in prima linea a combattere incendi e forti nevicate, ha un ranch nella zona sciistica a una quarantina di chilometri da Reno che alla vigilia di Capodanno era stata investita da una tormenta di neve e di vento che aveva lasciato 35 mila case senza elettricità.

La Sierra Nevada, come altre aree degli Stati Uniti, era stata colpita fin da prima di Natale da una serie di perturbazioni - la ‘bufera del secolo’ - che ha provocato la morte di una sessantina di persone ‘coast to coast’.

Il 13 dicembre l’attore aveva postato una foto della sua auto completamente sepolta dalla neve con la didascalia: "Le nevicate a Lake Tahoe non sono uno scherzo". Il ranch è in una zona isolata e più volte in passato la star dei film Marvel aveva diffuso foto che mostravano come aveva dovuto spalare montagne di neve per poter ottenere l’accesso all’abitazione. Renner è stato candidato per due volte agli Academy Awards per le interpretazioni in The Hurt Locker e The Town.