Venerdì 21 Giugno 2024

Il presidente argentino si trasforma in rockstar. Musica e insulti dal palco

Show di Javier Milei al Luna Park di Buenos Aires: 8.000 persone inneggiano al carcere per Cristina Kirchner e contro Pedro Sanchez. Milei evita di cantare insulti, ma sorride alle provocazioni. Performance musicale con la canzone 'Panic Show'.

Uno show organizzato dal presidente argentino Javier Milei (foto) per la presentazione del suo ultimo libro ha vissuto il momento più caldo quando le circa 8.000 persone accorse giovedì sera nel ‘Luna Park’ di Buenos Aires hanno inneggiato dapprima al carcere per l’ex presidente Cristina Kirchner e successivamente intonato canti contro il premier spagnolo Pedro Sanchez. "Canterei con voi – ha detto – ma non posso per una questione di rispetto della divisione dei poteri", ha detto il presidente argentino riguardo la richiesta di vedere in prigione la sua principale avversaria politica. E quando i suoi sostenitori hanno intonato un coro di insulti contro il premier spagnolo Sanchez, Milei ha sorriso e fatto riferimento alle ore extra di lavoro che gli costerà la circostanza alla ministra degli Esteri, Diana Mondino, già alle prese con la crisi diplomatica con la Spagna. Lo show ha avuto inizio con la performance musicale di Milei che ha cantato accompagnato da una band la canzone ‘Panic Show’ del gruppo La Renga.