Martedì 25 Giugno 2024

Guerra per il tesoro degli Agnelli. Trovati i quadri di Picasso e Monet: donati ai nipoti, sono al Lingotto

Donati dalla nonna Elkann, 13 opere d'arte di inestimabile valore reclamate dalla figlia Margherita, unica erede dei beni immobili di Gianni Agnelli.

Guerra per il tesoro degli Agnelli. Trovati i quadri di Picasso e Monet: donati ai nipoti, sono al Lingotto

Guerra per il tesoro degli Agnelli. Trovati i quadri di Picasso e Monet: donati ai nipoti, sono al Lingotto

Sono al Lingotto: donate dalla nonna ai nipoti Elkann, le 13 opere d’arte (Monet, Picasso, De Chirico), parte del tesoro lasciato da Gianni Agnelli, e che un tempo arredavano Villa Frescot e Villar Perosa a Torino e una residenza di famiglia a Roma, e ora reclamate dalla figlia Margherita, unica erede dei beni immobili dopo la morte della madre e moglie dell’Avvocato, Marella Caracciolo di Castagneto, la quale ne aveva l’usufrutto. È quanto risulta in sintesi da una relazione depositata alla procura di Milano dal Nucleo di polizia economico finanziaria della Gdf nell’inchiesta che ha portato il gip Lidia Castellucci ad archiviare la posizione di un gallerista svizzero e di un suo collaboratore accusati di ricettazione e a disporre, su suggerimento di Margherita nella sua opposizione alla richiesta di archiviazione, ulteriori accertamenti.