Il Green Pass
Il Green Pass

Roma, 17 giugno 2021 - Green pass: oggi è un giorno importante. Il premier Mario Draghi ha infatti firmato il Dpcm che contiene le norme che rendono applicabile in concreto la 'Certificazione verde Covid-19' e che la allinea al pass europeo e che dal prossimo primo luglio giorno garantirà la piena interoperabilità delle certificazioni europee.

Come scaricare il Green Pass: tutti i modi per richiederlo

Green pass bambini e minorenni: come ottenerlo

Zona bianca: i cambi di colore dal 21 giugno

Rivera e il rifiuto di vaccinarsi

Green pass europeo: come funziona. 5 domande al Parlamento europeo

Il green pass nazionale ci servirà per spostarci tra regioni di diverso colore (rosse o arancioni se malauguratamente dovessero rispuntare) in Italia, andare in una Rsa a trovare uin anziano o partecipare a determinati eventi (per esempio una festa di matrimonio). Il pass europeo invece ci servirà per viaggiare nei Paesi Ue senza restrizioni. La Certificazione verde è messa dalla piattaforma nazionale del Ministero della Salute, che contiene un QR Code per verificarne autenticità e validità.

Green pass: sms o email: ecco come scaricarlo

Green pass: ecco come funziona. Il nuovo Dpcm

Green pass: come funziona fuori dall'Italia

Operativa la nuova piattaforma

Il sito dgc.gov.it è operativo a partire da oggi; tutte le certificazioni associate alle vaccinazioni effettuate fino al 17 giugno saranno rese disponibili entro il 28 giugno. Il comunicato di Palazzo Chigi informa che la piattaforma informatica nazionale dedicata al rilascio delle Certificazioni sarà progressivamente allineata con le nuove vaccinazioni. Per tutte le informazioni è possibile contattare il Numero Verde della App Immuni 800.91.24.91, attivo tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 20. I cittadini già dai prossimi giorni potranno ricevere notifiche via email o sms con un codice con il quale si potrà scfarricare il Qr code da tenere sul cellulare o da stampare. La Certificazione sarà quindi disponibile per la visualizzazione e la stampa su pc, tablet o smartphone. In alternativa alla versione digitale, la Certificazione potrà essere richiesta al proprio medico di base, pediatra o in farmacia utilizzando la propria tessera sanitaria.

Le tre condizioni

La certificazione verde è rilasciata a chi è vaccinato (e vale dopo 15 giorni dalla prima dose e per 9 mesi dopo il richiamo), a chi ha fatto un tampone negativo nelle 48 ore precedenti o è guarito dal Covid da meno di 6 mesi.

Dopo quanto dalla prima dose

Punto delicato è quello della validità del certificato. Sia dal punto di vista normativo, sia dal punto di vista pratico, con la sua emissione. "I dati delle somministrazioni vengono trasmessi quotidianamente, si stima quindi un'attesa massima di un paio di giorni per generare la Certificazione", si legge nelle Faq del Green Pass. "Nei casi di prima o unica dose, secondo il tipo di vaccino, l'emissione avverrà dopo 15 giorni", è scritto. Riguardo al test negativo "la trasmissione dei dati richiede poche ore, la generazione della Certificazione avverrà nella giornata", si spiega, mentre per la guarigione da Covid-19, la trasmissione dei dati richiede poche ore, la generazione della Certificazione avverrà "massimo nella giornata successiva".

Dpcm Green Pass 

Green Pass allegato A

Green Pass allegato B

Green Pass allegato C

Green Pass allegato D

Green Pass allegato E

Green Pass allegato F

Leggi anche:

Vaccini, Figliuolo a Regioni: "Cercare over 60 non ancora coperti"